23 marzo 2010 / 15:25 / tra 8 anni

Borse Europa, indici incerti dopo avvio Wall Street

MILANO (Reuters) - Le borse europee faticano a 
consolidare i rialzi dopo l'avvio incerto di Wall Street.
I timori sul mancato raggiungimento di un accordo fra i 
leader Ue sul pacchetto di aiuti alla Grecia restano sullo 
sfondo.
Fra i settori, in denaro le società legate alle materie 
prime e, in generale, i ciclici.
Attorno alle 16,10 italiane, l'indice europeo FTSEurofirst 
300 avanza dello 0,17%. Tra i singoli listini, il Ftse 
100 londinese sale dello 0,21%, il Dax di Francoforte perde lo 0,03%, mentre il CAC 40 parigino 
guadagna lo 0,07%.
Tra i titoli in evidenza:
* Auto frenate da VOLKSWAGEN, in caduta 
libera dopo aver annunciato un aumento di capitale fino a 65 
milioni di titoli privilegiati per finanziare il merger con 
PORSCHE. Un banchiere vicino all'operazione ha detto 
che la casa tedesca punta a raccogliere circa 4 miliardi di 
euro.
* Segno più per i bancari, ma RAFFEISEN 
INTERNATIONAL arretra dopo aver confermato che intende 
fondersi con la controllata austriaca RZB.
* Bene i comparti legati alle materie prime e alle 
costruzioni. Il secondo paniere vede la spagnola 
TECNICAS REUNIDAS correre dopo che Morgan Stanley ne ha 
avviato la copertura con "overweight".
* Poco mossi i settori difensivi, come il farmaceutico, dove la danese LUNDBECK brilla grazie ad un 
avvio di copertura con "buy" da parte di Deutsche Bank.
* Tonico lo stoxx delle conglomerate e delle società 
diversificate, con TNT in particolare evidenza 
sulle voci riguardanti la potenziale vendita della divisione che 
si occupa di servizi postali. Nello stesso comparto, BABCOCK 
INTERNATIONAL balza dopo aver acquisito VT GROUP 
per 1,4 miliardi di sterline.
* Bene gli assicurativi, con LEGAL & GENERAL forte dopo aver comunicato un utile operativo 2009 di 
1,3 miliardi di sterline, superiore alle previsioni di mercato, 
grazie al taglio dei costi.
* In denaro i petroliferi, con CAIRN ENERGY 
brillante dopo aver archiviato il 2009 con profitti lordi per 54 
milioni di dollari.
* Nello stesso settore, TECHNIP beneficia di un 
upgrade varato da Morgan Stanley.
* Nel quadro di un paniere del lusso invariato, 
HERMES è debole: il numero uno della divisione orologi 
ha detto che l'industria potrebbe andare incontro ad una nuova 
flessione.
* Arranca il retail, con HOME RETAIL in 
ribasso dopo che Ubs ne ha tagliato il target price.
* Ok il comparto hi-tech, con ASML HOLDING 
tonica dopo che aver incassato miglioramenti dei target price da 
parte di Goldman Sachs e Deutsche Bank.
* Poco mosse le tlc, con BT GROUP positiva 
dopo che l'authority Ofcom ha illustrato il piano per garantire 
l'accesso di tutti gli operatori alla rete.
* Brillante il settore delle società legate al tempo libero 
e ai viaggi, con il gruppo attivo nelle scommesse OPAP fortissimo grazie a risultato oltre le attese.
Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

<p>Stemma di Volkswagen in foto d'archivio. REUTERS/Fabrizio Bensch</p>
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below