16 marzo 2010 / 17:14 / 8 anni fa

Seat, perdita netta 2009 37,7 mln, vede calo ebitda 2010

MILANO (Reuters) - Seat chiude il 2009 con una perdita netta di competenza del gruppo a 37,7 milioni da 179,7 milioni del 2008.

Lo dice una nota della società, aggiungendo che prevede per il 2010 Ebitda a 480-510 milioni, previsione che dovrà però essere aggiornata nel periodo maggio-luglio.

Il risultato netto 2009, senza considerare la svalutazione di 91,3 milioni del goodwill riferito a Thomson sarebbe stato positivo per 53,5 milioni.

L‘Ebitda di gruppo si attesta nel 2009 a 527,6 milioni da 602,7 del 2008, i ricavi a 1.209,8 da 1.361,3 milioni.

La posizione finanziaria netta è negativa per 2.762,8 milioni da 2.784,7 milioni del 30 settembre 2009.

Secondo le stime di consensus Thomson Reuters i ricavi erano attesi a 1.237 milioni, Ebitda a 520,41 milioni, perdita netta a 43 milioni, debito netto a 2.732 milioni.

INCERTEZZA TARGET EBITDA LEGATA A FATTURATO

L‘incertezza sul target 2010 di Ebitda di Seat è legata alle previsioni sui ricavi e non a quelle sui tagli dei costi e il gruppo darà indicazioni più precise sull‘argomento tra maggio e luglio di quest‘anno.

Lo ha detto un dirigente del gruppo, rispondendo in modo affermativo alla domanda di un analista durante la conference call sui risultati.

“Saremmo in grado di dare indicazioni più precise sui target 2010 a maggio, luglio”, ha aggiunto.

L‘obiettivo di Ebitda sul 2010 non include 20 milioni di oneri di ristrutturazione in Italia.

Il manager ha spiegato che la società punta nel 2011 a una stabilizzazione dell‘Ebitda e a una lieve crescita nel 2012.

Fissando gli obiettivi 2010, Seat dice che il gruppo è ancora in fase di riorganizzazione e ha tra gli obiettivi una riduzione di costi operativi e industriali di oltre 40 milioni.

Previsioni più dettagliate saranno comunicate nei prossimi mesi, “quando sarà possibile valutare pienamente il successo dell‘offerta di pacchetti multimediali e sarà possibile avere maggiore visibilità sugli effetti potenziali di una ripresa dell‘economia”, dice la nota.

In Italia il gruppo prevede ricavi print e online del primo trimestre 2010 a +7-9%, grazie a una crescita dell‘online di oltre il 30%, che comporta un obiettivo di circa 15 mila pacchetti venduti nel primo trimestre.

Sempre in Italia i ricavi 2010 dell‘offerta online sono previsti in crescita con performance migliori del mercato e con un obiettivo di 80.000 pacchetti venduti nel 2010.

BALZO TITOLO

Secondo un analista, la parte del mercato più negativa sul titolo è stato rinfrancata dal fatto che il gruppo abbia realizzato i risultati in linea con le aspettative.

Sono considerate positive le previsioni del primo trimestre.

Un dealer ricorda che il titolo è molto volatile.

Seat ha chiuso a piazza Affari con un rialzo dell‘8,41% a 0,1791 euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below