8 marzo 2010 / 09:51 / tra 8 anni

Borse Europa: indici invariati,scendono farmaceutici, su banche

LONDRA (Reuters) - Borse europee poco mosse, appesantite dal calo dei farmaceutici dopo che Roche ha deciso di sospendere un farmaco per l‘artrite reumatoide e un prodotto anticancro di AstraZeneca non ha superato alcune sperimentazioni.

<p>Palazzo della Borsa di Londra in foto d'archivio. REUTERS/Stephen Hird</p>

Per contro l‘allentamento dei timori sulla situazione debitoria della Grecia e di altri paesi dell‘area euro e i dati rassicuranti di venerdì sul mercato del lavoro Usa spingono i titoli finanziari.

Dopo l‘avvio piatto di Wall Street, intorno alle 15,50 il FTSEurofirst 300 cede lo 0,03%; venerdì aveva toccato un massimo da sei settimane ed è in rialzo del 63% dai minimi storici dello scorso marzo.

Tra i singoli listini sale dello 0,16% il Ftse 100 londinese, il Dax di Francoforte è in rialzo dello 0,01% e il CAC 40 di Parigi dello 0,02%.

Gli analisti restano comunque positivi sull‘azionario europeo: “Il sentiment è supportato dalla percezione di un minore rischio sovrano della Grecia. La situazione dei conti societari resta molto positiva e c’è la conferma di una ripresa a V in termini di redditività”, dice Henk Potts di Barclays Wealth. “Un sostegno viene anche dalle numerose operazioni di M&A - vere o presunte - e dai buyback e dall‘incremento dei dividendi”, aggiunge.

Tra i titoli in evidenza:

* Soffrono i titoli farmaceutici con ASTRAZENECA in calo dell‘1,5% dopo che il farmaco sperimentale Recentin non ha superato alcuni test di fase avanzata in un testa a testa con l‘Avastin della Roche per la cura del cancro del colon-retto.

* ROCHE cede lo 0,4% sulla notizia che il gruppo svizzero e l‘americana Biogen hanno sospeso l‘Ocrelizumab, farmaco per l‘artrite reumatoide e il lupus, dopo che ha causato alcuni decessi.

GLAXOSMITHKLINE, MERCK e SHIRE sono tutti in lieve calo.

* Positivi i titoli finanziari. Brillano tra questi l‘assicuratore britannico CATLIN, il riassicuratore francese SCOR, HANNOVER RE e GENERALI.

* Bene anche le banche con STANDARD CHARTERED, BARCLAYS, BNP PARIBAS e CREDIT AGRICOLE.

* Tonici i minerari guidati da BHP BILLITON, che è riuscito a ottenere una negoziazione dei prezzi a scadenza più breve per il carbone, che potrebbe essere seguita da quella sul ferro, facendo aumentare i ricavi annuali del gruppo minerario di miliardi di dollari.

ANGLO AMERICAN, ANTOFAGASTA, RIO TINTO e ENRC sono tutti positivi grazie anche all‘incremento dei prezzi dei metalli.

* In lieve rialzo ROYAL DUTCH SHELL. Il gruppo ha presentato con PetroChina un‘offerta da oltre 3 miliardi di dollari per l‘australiana Arrow Energy.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Top news anche su www.twitter.com/reuters_talia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below