25 febbraio 2010 / 11:29 / tra 8 anni

Italia, Ue: Pil visto +0,7% in 2010 dopo calo 4,7% in 2009

MILANO (Reuters) - L‘economia italiana dovrebbe crescere nel 2010, su base non corretta per fattori stagionali, dello 0,7% su anno dopo la flessione del 4,7% del 2009.

<p>Giulio Tremonti, ministro dell'Economia, in foto d'archivio. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>

E’ quanto emerge dalle stime interim della Commissione europea che per il Pil 2010 confermano le precedenti previsioni diffuse a novembre.

Su trimestre nel 2010 la crescita destagionalizzata è vista a +0,4% nel primo trimestre, a +0,1% nel secondo trimestre, a +0,2% nel terzo trimestre e a +0,3% nel quarto trimestre, dopo la flessione dello 0,2% negli ultimi tre mesi del 2009.

Per quanto riguarda l‘inflazione italiana su base armonizzata, le stime interim prevedono per il 2010 un rialzo dei prezzi a 1,7% (leggermente inferiore rispetto all‘1,8% indicato a novembre).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below