22 febbraio 2010 / 11:58 / tra 8 anni

Corsica, sciopero per protesta contro nuovo traghetto italiano

MARSIGLIA (Reuters) - Il prossimo debutto di un armatore italiano nel mercato delle linee marittime tra la Corsica e la Francia ha provocato uno sciopero in due società francesi di traghetti, che ha bloccato già due navi.

<p>Traghetto della Soci&eacute;t&eacute; Nationale Corse-m&eacute;diterran&eacute;e. Foto d'archivio. REUTERS/Jean-Paul Pelissier</p>

Lo sciopero, previsto inizialmente per martedì, è cominciato ieri sera, e riguarda la Société Nationale Corse-méditerranée (Sncm) e la Compagnie Méridionale de navigation (Cmn).

Due ferry della Sncm sono rimasti bloccati al molo a Bastia e Ajaccio, e la società ha avvertito dei “forti rischi di perturbazione per la settimana”.

Oltre alle proteste del sindacato Cgt contro lo “smantellamento del servizio pubblico”, a far infuriare i lavoratori francesi è l‘arrivo, previsto per aprile, dell‘italiana Moby Lines, che servirà la Corsica da Tolone.

Un parlamentare francese, che è anche vice sindaco del Comune di Marsiglia, ha chiesto la creazione di commissione parlamentare per studiare la situazione del servizio pubblico marittimo verso la Corsica (effettuato per il 2017-2013 da Sncm e Cmn), che ritiene minacciato dalle italiane Corsica Ferries e Moby Lines.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below