16 febbraio 2010 / 08:46 / tra 8 anni

Crisi,sondaggio:più fiducia nel futuro, ma resta preoccupazione

NEW YORK (Reuters) - La gente sta iniziando a sentirsi più fiduciosa nei riguardi del futuro dopo la crisi finanziaria globale, ma la maggior parte delle persone restano preoccupate, secondo un sondaggio internazionale di Reuters/Ipsos.

<p>Trader sorridente alla Borsa di New York in foto d'archivio. REUTERS/Brendan McDermid</p>

Il sondaggio, che ha coinvolto 24.000 intervistati in 23 paesi, ha scoperto che il 44% è fiducioso per quanto riguarda il proprio futuro personale, mentre il 56% resta preoccupato. Alla fine del 2008, il 42% aveva espresso fiducia per il futuro.

I più fiduciosi sono in India, Cina, Australia, Canada e Olanda, con una percentuale tra il 61% e il 79% di intervistati che contano in un futuro più brillante.

In Giappone solo il 14% è fiducioso nei confronti del futuro, passando per il 21% in Francia, il 25% nella Repubblica Ceca e il 28% in Russia.

I primi sei paesi dove i cittadini pensano che la loro economia sia “buona” sono India, Australia, Cina, Brasile, Canada e Svezia.

Gli ultimi sei sono Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Giappone e Ungheria.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below