9 febbraio 2010 / 10:46 / tra 8 anni

Acea, Alemanno: avvio privatizzazione in 2010 ma nessuna fretta

<p>Gianni Alemanno, sindaco di Roma, in foto d'archivio. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>

ROMA (Reuters) - Il comune di Roma vuole avviare il percorso di privatizzazione di Acea già nel 2010 anche se ad oggi non c’è ancora una ipotesi definita.

Lo ha detto il sindaco della Capitale Gianni Alemanno conversando con i cronisti a margine di un convegno dell‘Unione industriali della capitale e dell‘Assolombarda.

“Si basa su illazioni, ipotesi scambiate per realtà, si danno per certe ipotesi che sono allo studio”, ha detto Alemanno commentando un articolo odierno di Repubblica che parla di un piano del comune per cedere il 21% di Acea tramite un private placement.

“Non c’è una ipotesi già definita, come dirò giovedì al consiglio: si sta ragionando in modo molto ampio. Ho individuato un percorso che può partire quest‘anno, ma deve essere attento ai movimenti di mercato perché ci sia il massimo risultato economico dalla vendita”, ha detto Alemanno, spiegando che ci deve essere massima trasparenza e vantaggio per la collettività.

“Non c’è urgenza na non dopbbiamo neanche attendere le scadenze del decreto Ronchi scegliendo tempi e modi migliori senza fretta”, ha concluso Ronchi.

Il decreto Ronchi prevede che il socio pubblico delle ex municipalizzate debba ridurre la sua quota a non oltre il 40% entro giugno 2013 e a non oltre il 30% entro fine 2015.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below