27 gennaio 2010 / 08:41 / tra 8 anni

Borsa Milano chiude negativa, giù banche, Fiat, bene rinnovabili

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia la seduta in territorio nettamente negativo dopo che i dati sulle vendite di nuove case negli Usa, peggiori delle attese, hanno accentuato il clima di incertezza e cautela che aveva già dominato la mattinata.

<p>Un'immagine della borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini</p>

Il focus è ora sul comunicato della Fed atteso in serata, non tanto per la decisione sui tassi, largamente attesa, ma per le prospettive che saranno delineate.

Sui singoli titoli a fronte della lettera su banche e Fiat, si registrano spunti selettivi in acquisto con le energie rinnovabili ancora sugli scudi.

L‘indice dei titoli principali FTSE Mib chiude poco sopra i minimi di seduta a -1,83%, l‘Allshare a -1,66%, il Mid Cap a -0,63%. Volumi scambiati per poco più di 2,8 miliardi.

* La trimestrale di Bbva, che ha visto utili in calo per forti accantonamenti, e l‘invito del governatore Mario Draghi a proseguire sulla strada del rafforzamento patrimoniale ha compresso le banche, UNICREDIT, INTESA SP e BANCO POPOLARE su tutte.

Su quest‘ultima Credit Suisse ha confermato ‘underperform’ dicendosi in disaccordo con il generale consensus degli analisti che vedono rischi al ribasso limitati per il titolo.

“Tra le banche chiamate a raccolta da Draghi ieri, il Banco Popolare è quella che i ratios patrimoniali più deboli”, commenta poi un trader.

* L‘incertezza su nuovi incentivi al settore spinge al ribasso FIAT che cede il doppio dello stoxx del settore in Europa. Sulla scia EXOR.

* Tra i pochi spunti positivi si segnala ANSALDO STS che trae beneficio dalla promozione di Exane a ‘outperform’ da ‘neutral’ con target price che sale a 17 euro da 16.

* STM scivola di oltre il 4% dopo i risultati del quarto trimestre che ha visto vendite sopra le attese, ma ha deluso sugli utili.

* Tra i più piccoli vola GREENVISION AMBIENTE che sfiora +30% dopo la conferma di aver ricevuto un‘offerta da parte della società italiana Daneco Impianti.

* Ancora le energie rinnovabili in vetrina. PRAMAC in particolare brilla a +7% dopo l‘annuncio del lancio di micro pale per giardini e da città per produrre energia eolica.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below