24 gennaio 2010 / 09:01 / tra 8 anni

UniCredit per ora non parteciperà a programmi su asset tossici

RIYADH (Reuters) - UniCredit non prenderà parte per ora ai programmi della Banca mondiale per acquistare asset tossici europei.

<p>L'ad di Unicredit Alessandro Profumo. REUTERS/Stefan Wermuth</p>

Lo ha detto oggi l‘AD Alessandro Profumo a margine di una conferenza.

“Non per ora”, ha risposto a Reuters alla domanda se la banca, la più grande d‘Italia, parteciperà ai programmi.

L‘International Finance Corp (Ifc) della Banca mondiale ha detto giovedì scorso che si unirà all‘americana Varde Partners per investire fino a 450 milioni di euro per l‘acquisto asset problematici da banche dell‘Europa orientale, per aiutare il recupero della regione.

L‘Ifc, insieme alla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, questo mese si è alleata anche con la viennese Crg Capital per raccogliere circa 200 milioni di euro per acquistare o investire in asset tossici corporate.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below