22 gennaio 2010 / 16:46 / 8 anni fa

Titoli Stato, Grecia amplia ritardo su Germania, male cds Europa

LONDRA (Reuters) - Il premio richiesto dagli investitori per mantenere in portafoglio titoli del Tesoro greci in luogo di benchmark tedeschi prosegue nella parabola al rialzo fino a mettere a segno il nuovo record dall‘ingresso di Atene nella zona euro risalente ormai al 2001.

<p>George Papaconstantinou, ministro delle Finanze greco, in una foto d'archivio. REUTERS/John Kolesidis</p>

Il costo dell‘assicurazione dal rischio di insolvenza sovrana da parte di Atene si riporta intanto in area record, con l‘effetto di far ampliare a nuovi massimi anche i contratti derivati ‘Credit default swap’ dell‘intera Europa occidentale misurati dall‘indice ‘iTraxx SovX Western European Cds’.

Il differenziale di rendimento tra il decennale greco luglio 2019 cedola 6% e il Bund gennaio 2010 3,25% si porta a 318 punti base rispetto a 288 centesimi del settlement di ieri.

La garanzia dal rischio default misurata dai contratti cds a cinque anni sale intanto sulla Grecia al prezzo di 361.200 euro su un‘esposizione di 10 milioni, dicono i dati Cma Datavision, mentre l‘indica ‘SovX’ passa a 87 punti base dagli 84 di ieri sera, dicono fonti di mercato.

L‘agenzia per la gestione del debito pubblico ellenico ha nel frattempo annunciato di aver conferito mandato a sei banche per una nuova emissione sindacata a cique anni di importo benchmark.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below