19 gennaio 2010 / 11:42 / tra 8 anni

Greggio Usa poco mosso intorno a 78 dollari, pesa clima più mite

LONDRA (Reuters) - Il greggio Usa è poco mosso intorno ai 78 dollari al barile, frenato da una pausa nella domanda di carburante per riscaldamento legata al miglioramento delle condizioni atmosferiche dell‘emisfero settentrionale dopo una prolungata ondata di freddo.

<p>l greggio Usa &egrave; poco mosso intorno ai 78 dollari al barile, frenato da una pausa nella domanda di carburante per riscaldamento legata al miglioramento delle condizioni atmosferiche dell'emisfero settentrionale dopo una prolungata ondata di freddo.REUTERS/Molly Riley</p>

Un sostegno arriva tuttavia dalla Cina, il secondo consumatore al mondo di petrolio, sulle attese che gli indicatori economici in agenda questa settimana mostrino una forte crescita del paese.

Il clima più mite nell‘emisfero settentrionale, una buona offerta e un quadro di fragilità della domanda sono tutti fattori che stanno influenzando le quotazioni, osserva Christopher Bellew di Bache Financial. “Tuttavia, un elemento chiave per determinare i prezzi del petrolio è la domanda della Cina e i dati economici del quarto trimestre previsti giovedì saranno un fattore importante”, aggiunge.

Intorno alle 12,25 il contratto Usa per consegna febbraio sale di 10 cent a 78,10 dollari dopo aver oscillato tra 78,68 e 77,07.

La scadenza analoga sul Brent arretra di 38 cent a 76,72.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below