15 gennaio 2010 / 17:57 / 8 anni fa

Disoccupazione, Sacconi contro Bankitalia: fa i conti come Cgil

ROMA (Reuters) - Duro attacco del ministro del Welfare Maurizio Sacconi contro il Bollettino economico della Banca d‘Italia che ha fatto rilevare come i non occupati in Italia hanno superato la soglia del 10%.

Secondo Sacconi gli economisti della banca centrale, unici in Europa, fanno i conti come in Italia li fa solo la Cgil.

“Sommare, come fanno solo la Cgil e il Servizio studi della Banca d‘Italia, i disoccupati veri e propri con i cassintegrati (che sono e restano legati alle rispettive aziende da un rapporto di lavoro solo temporaneamente sospeso) e addirittura con i cosiddetti ‘scoraggiati’ è un‘operazione scientificamente scorretta e senza confronto con gli altri Paesi ove ci si attiene all‘autorità statistica”, dice Sacconi in una nota diramata dal suo dicastero.

“Ciò significa peraltro negare quell‘effetto della politica di governo - concertata con le parti sociali - per cui in una crisi globale della domanda si è voluta conservare la base produttiva e occupazionale, attraverso la cassa integrazione e i contratti di solidarietà, rispetto a possibili processi di deindustrializzazione o frettolose espulsioni della manodopera”, aggiunge il ministro.

Bankitalia, nel dire che il tasso di non occupati supera il 10%, parte dal presupposto che sulla base dei criteri armonizzati a livello internazionale si considera disoccupato chi è senza lavoro, è alla ricerca di un impiego, è immediatamente disponibile a lavorare e ha compiuto un‘azione di ricerca durante il mese precedente il momento della rilevazione. In assenza anche solo di uno di questi requisiti, si è classificati come inattivi. Persone che, “pur disponibili a lavorare, non hanno cercato un impiego con sufficiente intensità”.

Si è classificati occupati anche se non si lavora perché in cassa integrazione guadagni (Cig).

Bankitalia ha calcolato quindi il tasso di disoccupazione tenendo conto di altri due indicatori: il primo include tra le persone in cerca di un lavoro anche gli occupati momentaneamente esclusi dal processo produttivo perché in Cassa integrazione; il secondo ricomprende anche gli scoraggiati che non hanno cercato attivamente un nuovo lavoro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below