10 gennaio 2010 / 11:20 / 8 anni fa

Banche preparano finanziamento 4,5 mld dlr per Ferrero -stampa

MILANO (Reuters) - Mediobanca sta organizzando un prestito da 4,5 miliardi di dollari per Ferrero, scrive oggi Il Messaggero, aggiungendo che il produttore italiano non ha ancora deciso quale tipo di offerta lanciare su Cadbury.

<p>Lavoratori protestano davanti a uno stabilimento di Cadbury a Bournville, Inghilterra. REUTERS/Darren Staples</p>

Mediobanca ha inviato un dossier ad alcune delle maggiori banche italiane per preparare un prestito sindacato che il produttore di Nutella potrebbe utilizzare per lanciare una controfferta con Hershey Co su Cadbury rispetto a quella fatta da Kraft Food o comprare una divisione caramelle, scrive Il Messaggero senza citare fonti.

Ferrero non ha commentato l‘articolo. Una fonte presso Ferrero ha detto a Reuters che “non è cambiato nulla” dalla nota del 18 novembre scorso, quando Ferrero ha detto che sta valutando le opzioni per una possibile offerta su Cadbury.

Secondo il quotidiano, Intesa Sanpaolo, UniCredit e altre banche sono state contattate da Mediobanca con lo scopo di mettere intorno a un tavolo quattro o cinque banche cui assegnare porzioni da 750 milioni-1 miliardo di dollari per poi sindacare l‘operazione aprendo la porta ad altri partner.

Il termine massimo per presentare una controfferta è il 2 febbraio, scrive il Messaggero.

Il giornale aggiunge che il prestito potrebbe essere concesso a una newco controllata da Ferrero, e strutturato in due tranches, una delle quali di breve termine e da rifinanziare con un aumento di capitale.

Fonti vicine alla situazione hanno detto venerdì che l‘interesse di Ferrero in Cadbury si sarebbe raffreddato a causa delle difficoltà nel trovare un finanziamento e partner idonei prima della scadenza per presentare un‘offerta alternativa a Kraft.

Dopo il ritiro di Nestlé, l‘americana Hershey è adesso più isolata nell‘eventualità di lanciare un‘offerta.

A fine novembre Hershey e Ferrero hanno considerato di lanciare un‘offerta congiunta, ma i due gruppi sono più piccoli di Cadbury e hanno quindi bisogno di raccogliere cifre significative per finanziare l‘operazione.

Kraft ha tempo fino al 19 gennaio per alzare la propria offerta. I britannici non sono soddisfatti del valore dell‘operazione, pari a 10,5 miliardi di sterline, e puntano a un‘offerta maggiore o all‘arrivo di un altro partner che assicuri al produttore di cioccolato di avere voce in capitolo in un eventuale nuovo gruppo.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below