30 dicembre 2009 / 08:44 / tra 8 anni

Borsa Milano,debole ultima seduta 2009, anno ampiamente positivo

MILANO (Reuters) - Finale di seduta nel segno della modesta correzione per Piazza Affari, che archivia l‘ultima sessione dell‘anno in moderato ribasso con un progresso che resta comunque nell‘ordine di grandezza di 20% guardando all‘intero 2009.

<p>Un operatore che segue i mercati azionari osserva il proprio monitor. REUTERS/Johannes Eisele</p>

Decisamente composta, la leggera discesa degli indici va messa in relazione anche alla debolezza dell‘azionario Usa, che ignora la lettura migliore delle attese dell‘indagine Pmi sul clima manifatturiero del Midwest portatosi a dicembre al massimo da gennaio 2006.

A deprimere il paniere delle blue chip italiane è in particolare la debolezza dei titoli finanziari e bancari, anche se gli operatori sottolineano i volumi modesti. Qualche spunto su singoli titoli come gli autostradali grazie all‘aumento delle tariffe che entrerà in vigore dal primo gennaio.

“Ancora davvero poco da segnalare: gli adeguamenti tariffari Anas favoriscono certamente nomi come Atlantia, Autostrada To-Mi o Sias... i prezzi di luce e gas decretati dall‘Authority per il primo trimestre non sembrano invece avere un particolare impatto” commenta un‘operatrice.

Nel periodo gennaio-marzo, ha stabilito ieri l‘autorità di supervisione, le tariffe del gas subiranno un incremento di 2,8% mentre i prezzi di riferimento della luce caleranno di 2,2%.

A fine seduta l‘indice FTSE Mib cede 0,55%, l‘AllShare uno 0,45% e il futures a marzo sul paniere delle blue chip uno 0,37%, mentre meglio fa il MidCap a +0,16%.

Resta di poco inferiore al miliardo di euro, come ieri, il controvalore complessivo degli scambi.

* Tra le prime del listino da segnalare il +0,77% di ATLANTIA, forte delle nuove tariffe Anas, mentre complici i maggiori rincari fissati per le società del gruppo Gavio, intorno al 15-16%, AUTOSTRADA TO-MI e SIAS balzano rispettivamente di 1,98% e 1,79%.

* L‘aumento dei prezzi di riferimento del gas non smuove particolarmente SNAM RETE GAS (+0,58%). Piatta EDISON, mentre meglio fa la più piccola GAS PLUS a +1,58%

* In generale comunque depressi gli energetici: cedono 0,74% A2A, 0,39% ENI e 0,37% ENEL

* Ancora decisamente indietro i bancari: si va dal -1,41% di INTESA SANPAOLO al -1,13% di BANCO POPOLARE o al -0,89% di MEDIOBANCA. Debole anche UNICREDIT a -0,7% dopo l‘annuncio della convocazione in data 7 gennaio del consiglio di amministrazione per il via libera all‘aumento di capitale fino a 7 miliardi

* Sugli scudi intanto BANCA ITALEASE, con un progresso vicino a 5% grazie dopo l‘aggiornamento sull‘andamento di capitale e l‘annuncio che Banco Popolare procederà all‘opa residuale, a monte della decisione di Fitch di portare il rating individuale da ‘F’ a ‘E’

* Ancora molto gettonata LOTTOMATICA, che porta a casa un altro 1,23% dopo l‘andamento positivo di ieri per quanto in termini annui resti in assoluto la più debole delle blue chip

* Deboli invece FIAT.MI e TELECOM ITALIA, in calo entrambe di circa mezzo punto percentuale

* Maglia nera tra le blue chip, GEOX prosegue nel ritracciamanto delle ultime sedute cedendo un ulteriore 1,68%

Debole anche l‘altra grande del lusso BULGARI, in calo di 1,37%.

* Tra i minori da segnalare la marcata correzione di SNIA (-6,20%) e GABETTI (-5,64%), entrambe colpite da realizzi dopo la brillante performance di ieri

* Molto bene STEFANEL, in rialzo di 1,86% grazie all‘accordo di ‘standstill’ con le banche creditrici fino al 15 febbraio prossimo annunciato ieri.

Per il comunicato sul bilancio di Borsa Italiana nel 2009 fare doppio click su [ID:nLDE5BT0YH]

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below