27 dicembre 2009 / 11:50 / 8 anni fa

Cina, nuova legge per promuovere energie rinnovabili

PECHINO (Reuters) - Una nuova legge in Cina impone alle centrali elettriche di acquistare tutta l‘elettricità prodotta da generatori di energia rinnovabile, nell‘ambito degli sforzi per aumentare la quota di energie alternative nel Paese che dipende dal carbone.

La modifica alla legge sulle energie rinnovabili del 2006 è stata adottata ieri, secondo quanto riferito dall‘agenzia stampa Xinhua.

La modifica permette anche al dipartimento energia del Consiglio di Stato, insieme al dipartimento finanze e all‘autorità statale per l‘energia, di “determinare la proporzione di energia rinnovabile sul totale dell‘energia generata per un certo periodo”.

In Cina c’è stato un boom di impianti eolici grazie ai sussidi governativi, ma non sempre sono ben collegati alla rete delle centrali.

“L‘energia rinnovabile (prodotta) nella regione nordoccidentale del Paese ricca di risorse e sottosviluppata dev‘essere inviata nell‘area costiera ricca ma povera di risorse”, ha detto Wang Zhongyong, direttore dell‘Istituto ricerca energetica della Commissione nazionale sviluppo e riforme, secondo l‘agenzia Xinhua.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below