17 dicembre 2009 / 09:54 / tra 8 anni

Confindustria alza stima Pil, peggiora deficit, debito

ROMA (Reuters) - Confindustria migliora le stime sulla crescita e peggiora quelle su deficit e debito.

<p>Immagine d'archivio di una catena di montaggio. REUTERS/Danish Ismail (INDIA)</p>

Le ultime previsioni del Centro Studi indicano infatti per quest‘anno un calo del Pil del 4,7% dal -4,8% previsto in settembre e una ripresa dell‘1,1% dal precedente +0,8% per il 2010.

La ripresa si rafforza nel 2011 quando si stima una crescita dell‘1,3% che “riporterà il Pil al livello del 2005”.

Il ritorno alla ripresa sarà graduale. “Il Csc prevede una crescita del Pil anche nel quarto trimestre (del 2009) e un consolidamento nei successivi periodi, con una variazione media di poco superiore allo 0,3% trimestrale nel prossimo biennio”.

Il deficit/Pil, indicato nelle tabelle di previsione del Csc, è del 5,4% per quest‘anno e del 5,3% e 5% nei due anni successivi contro un deficit Pil al 5,2% nel 2009 e al 5% nel 2010 di settembre.

Il debito Pil è visto al 114,9% per il 2009 e al 117,2 nel 2010 e 118,2 nel 2011 contro i precedenti 114,8 nel 2009 e 117,8 nel 2010.

Questi valori, precisa il Csc “non incorporano la manovra prevista dal Governo per il 2011, nella misura dello 0,4% del Pil, perché al momento non se ne conosce la composizione”.

L’aumento del debito “di quest’anno è attribuibile in larga parte al peggioramento del fabbisogno che nei primi nove mesi dell’anno è stato pari a 73,6 miliardi di euro, più che raddoppiato rispetto allo stesso periodo del 2008 (35,4 miliardi)”, mentre il peggioramento dell’indebitamento per l’anno in corso “è quasi integralmente attribuibile all’andamento delle entrate”, osserva Csc.

TRA RISCHI FUTURI EFFETTI EXIT STRATEGY, CREDITO IMPRESE

Tra i rischi futuri per lo scenario economico italiano Confindustria vede quelli “legati soprattutto all’esaurirsi degli effetti delle politiche economiche e alla fragilità delle principali componenti della domanda finale. Le difficoltà di accesso al credito rappresentano il principale ostacolo al rilancio dell’attività delle imprese”.

Nel prossimo anno riprenderanno a crescere, anche se solo dello 0,8%, i consumi, dopo due anni di contrazione che non si vedevano dal dopoguerra ma “agirà da freno, invece, l’ulteriore arretramento occupazionale (-1,4%). I consumi accelereranno nel 2011 (+1,3%) sospinti da un incremento del reddito disponibile più deciso”.

L‘export italiano avrà “un lento risveglio”.

Nel 2010 “la marcata ripresa degli scambi mondiali (+9,5%), anche se non tale da recuperare i livelli persi nel crollo, trainerà in misura demoltiplicata le esportazioni italiane: +4,0%”. Questo incremento sarà compensato da una crescita del 3,8% dell‘import “azzerando il contributo dell‘export netto netto, che diventerà nuovamente leggermente negativo nel 2011 (-0,1%) perché le importazioni torneranno a salire più delle esportazioni”.

INFLAZIONE RISALE MA RESTA SOTTO CONTROLLO

L‘inflazione risale ma resta sotto controllo, dice il Csc nel suo rapporto di previsione.

“La tendenza al rialzo dell’inflazione italiana proseguirà nel 2010: 1,4% l’aumento medio dei prezzi al consumo (1,8% a dicembre). Sarà dell‘1,3% in Eurolandia”.

Nel 2009 il CSC prevede che l’inflazione ”si attesti in Italia allo 0,8% (0,3% in Eurolandia). Tale stima sconta l’accelerazione dei prezzi al consumo intorno all’1% tendenziale a dicembre 2009.

Nel 2011, nonostante la crescita economica più sostenuta, si avrà un incremento dei prezzi contenuto: 2,0% in media d’anno e 2,1% a dicembre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below