15 dicembre 2009 / 16:16 / tra 8 anni

Kuwait offre aiuto Emirati Arabi su debito di Dubai

KUWAIT (Reuters) - Il Kuwait, che controlla uno dei maggiori fondi sovrani al mondo, si è offerto di aiutare gli Emirati Arabi Uniti a superare la crisi debitoria di Dubai, secondo quanto dichiarato oggi dal ministro degli Esteri kuwaitiano.

<p>Una veduta di Abu Dhabi. REUTERS/Ahmed Jadallah</p>

“Ho telefonato al mio fratello ministro degli Esteri degli Emirati Arabi e ho offerto il nostro aiuto” ha dichiarato Sheikh Mohammad al-Salem al-Sabah in una conferenza stampa durante un vertice dei paesi del Golfo persico. “Gli ho detto noi siamo al vostro fianco nei momenti positivi e in quelli negativi”, ha aggiunto.

Dubai, uno degli Emirati Arabi Uniti, ha sconvolto i mercati mondiali il 25 novembre, a seguito della richiesta di congelamento dei 26 miliardi di dollari di debito della conglomerata pubblica Dubai World, uno dei fiori all‘occhiello dell‘emirato.

Lunedì Abu Dhabi, il maggiore tra i membri della federazione degli Emirati Arabi, ha fornito 10 miliardi di dollari a Dubai, come sostegno alla sua crisi debitoria.

Gli Emirati Arabi Uniti sono uno dei più ricchi stati arabi, nonchè il terzo esportatore a livello mondiale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below