4 dicembre 2009 / 08:36 / 8 anni fa

Borsa Milano chiude positiva dopo dati Usa, rimbalzano banche

MILANO (Reuters) - Seduta a due velocità per la borsa milanese, in mattinata penalizzata dalla cautela in attesa del dato mensile sull‘occupazione Usa e nel pomeriggio galvanizzata dalla lettura migliore del previsto dell‘indicatore.

<p>Trader al lavoro. REUTERS/Kai Pfaffenbach</p>

L‘ottimismo ha contagiato i mercati sulle due sponde dell‘Atlantico e a Piazza Affari ha ridato slancio in particolare a banche e assicurazioni, sofferenti nella prima parte della giornata.

“Da notare anche i volumi, che erano risibili fino ai dati Usa e poi sono raddoppiati in meno di un‘ora”, sottolinea un trader. Nel finale il movimento è tornato più composto “con una discreta parte degli operatori italiani già sulla strada in vista del lungo ponte festivo”, aggiunge.

La seduta non ha comunque visto “grandi storie a livello corporate ma movimenti più legati all‘andamento del mercato”.

L‘indice FTSE Mib, arrivato a sfiorare un progresso del 2% dopo l‘avvio di Wall Street, chiude in rialzo dell‘1,37%, l‘AllShares dell‘1,25% e il MidCap dello 0,56%. Volumi intorno a 2,4 miliardi di euro.

In Europa il benchmark DJ Stoxx 600 avanza dell‘1,1% e a New York gli indici sono positivi.

* I bancari risollevano la testa in tutta Europa (+1,3% lo Stoxx di settore). A Milano si segnalano rialzi nell‘ordine del 2-3% per INTESA SANPAOLO, UBI, UNICREDIT, POP MILANO.

* Il denaro premia anche gli assicurativi (+0,6% a livello europeo) guidati da GENERALI con un progresso oltre i due punti percentuali.

* Altro settore che richiama l‘interesse degli investitori è quello auto, con FIAT in rialzo dell‘1,5%, in sintonia con le controparti del Vecchio Continente.

* Tra gli industriali restano invece più deboli PIRELLI (-1,3%), nonostante sia stata alzata da Kepler a “hold” da “reduce”, e PRYSMIAN, -1,1%. Lettera anche su CAMPARI, fanalino di coda del paniere principale con un ribasso di quasi il 2%.

* Sul fronte opposto si distingue AUTOGRILL, in testa al FTSE Mib con un progresso superiore al 3%. LUXOTTICA, che ha annunciato un accordo che prevede l‘apertura di circa 430 punti vendita Sunglass Hut nei grandi magazzini Macy’s negli Stati Uniti, balza di quasi il 2%.

* Fuori dal paniere principale una delle poche storie della giornata è quella di ASTALDI, che chiude a -5,4% soffrendo per indiscrezioni stampa in merito a possibili misure di rafforzamento patrimoniale, anche se il vicepresidente ha precisato che non c’è nulla di concreto sul tavolo, ma solo dossier proposti dalle banche.

* Tra i titoli a minore capitalizzazione sale ancora YOOX (+5,9%) dopo il debutto brillante di ieri.

* SAFILO archivia la giornata in calo di oltre il 3%. A scambi ormai fermi (il titolo chiude alle 16,30) il gruppo ha comunicato che Consob ha riconosciuto la sussistenza dei presupposti per l‘esenzione di HAL Holding e Only3T, veicolo della famiglia Tabacchi, dall‘obbligo di Opa.

* Tonica invece SOGEFI, +10%, con gli analisti che citano un miglioramento delle prospettive per il 2010 e una bassa valutazione del titolo.

* In gran spolvero ACQUE POTABILI, in rialzo di oltre il 20%, e MEDITERRANEA ACQUE, +14%. Nelle scorse settimane i due titoli sono stati protagonisti di un rally innescato dal via libera al decreto legge salva infrazioni Ue, contenente le norme sulla liberalizzazione dei servizi idrici locali.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below