30 novembre 2009 / 11:01 / tra 8 anni

Usa, consumatori spendono meno nel weekend del Black Friday

di Nicole Maestri e Brad Dorfman

<p>Consumatori in un negozio di Falls Church, in Virginia. REUTERS/Jim Young (UNITED STATES BUSINESS)</p>

SAN FRANCISCO/CHICAGO (Reuters) - I consumatori americani hanno speso a testa notevolmente meno nel fine settimana scorso, che negli Usa ha segnato l‘avvio della stagione delle feste, facendo sfumare le speranze per un ritorno agli acquisti che avrebbe potuto dare una spinta all‘economia agli inizi del 2010.

La spesa debole, registrata nel fine settimana, potrebbe avere un impatto oggi sui titoli delle catene di negozi dato che alcuni investitori si aspettavano dati più robusti rispetto a quelli dello scorso anno, quando i consumatori sono stati duramente colpiti dalla recessione e dalla crisi del credito.

E se i consumatori hanno preso d‘assalto i negozi già nel giorno del Ringraziamento, in molti hanno detto di aver puntato soprattutto sui prodotti in forte sconto, acquistando solo ciò che era davvero necessario e uscendo dal negozio a mani vuote in caso di mancanza di prodotti con un buon rapporto qualità-prezzo.

Secondo gli analisti, tra le catene che potrebbero aver avuto performance migliori rispetto alle concorrenti, ci sono Wal-Mart Stores e Target, Aeropostale e American Eagle Outfitters e negozi di fascia alta come Saks.

Ma sarà possibile avere un quadro più chiaro delle performance dei negozi quando in molti, giovedì, diffonderanno i risultati delle vendite di novembre.

Secondo Nfr, i consumatori hanno detto che avrebbero speso circa l‘8% in meno in media, pari a circa 343 dollari a testa, nel weekend lungo iniziato con il Ringraziamento e proseguito con il Black Friday fino a ieri.

Le presenze nei negozi e nei siti Web sono aumentate a 195 milioni di persone dai 172 del 2008, ma i consumatori si sono concentrati sugli acquisti di prodotti dal prezzo contenuto come giocattoli da 10 dollari e libri da 9 dollari, secondo Nrf.

La spesa totale per il weekend è salita a quota 41,2 miliardi di dollari, registrando un +0,5% rispetto all‘anno precedente.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below