30 novembre 2009 / 10:06 / tra 8 anni

Borse Europa in calo su scia energetici e bancari

FRANCOFORTE (Reuters) - Le borse europee aprono la settimana in territorio negativo, trascinate al ribasso dai titoli energetici e da quelli tecnologici, che perdono intorno all‘1%.

<p>Il cartello dell'uscita di emergenza alla Borsa di Francoforte. REUTERS/Kai Pfaffenbach(GERMANY)</p>

Deboli anche i titoli finanziari, su cui continuano a pesare i timori legati alla situazione di Dubai. Ieri gli Emirati arabi uniti hanno offerto aiuto alle banche in difficoltà, un primo passo per allontanare lo spettro che il default di due delle principali società di Dubai possa frenare la ripresa economica.

Ma la decisione della Banca centrale di fornire liquidità agli istituti di Dubai e la promessa del vicino Abu Dhabi di dare sostegno selettivo alle società in difficoltà, sono stati visti dagli analisti solo come lo stretto necessario.

Alle 10,10 il FTSEurofirst 300 perde lo 0,67%. Sui singoli mercati, il Cac-40 francese scende dello 0,75% e il Dax tedesco dello 0,56%, a Londra il Ftse 100 cede lo 0,52%.

Tra i titoli in evidenza:

* Male i bancari, con Societe Generale e Barclays che perdono intono allo 0,9% e Lloyds Banking Group che cede il 2,75%.

* Colpiti dalle vendite anche gli energetici: BG Group, BP e Royal Dutch Shell perdono dal 0,7 all‘1,6%. In controtendenza Sterling Energy, che avanza del 3% dopo aver annunciato che inizierà i lavori per un nuovo pozzo in Kurdistan a dicembre.

*L‘utility tedesca RWE perde l‘1,1% dopo che il ceo ha dichiarato alla stampa che la società userà i proventi della vendita della propria quota in American Water per ridurre il debito, invece che per pagare un extra- dividendo.

* Stoxx delle auto negativo nonostante un iniziale avvio positivo di alcuni dei titoli guida del settore aiutati da un report di Goldman Sachs. Con l‘avanzare della mattinata restano con segno più solo Porsche e RENAULT.

*L‘operatore turistico THOMAS COOK guadagna il 2,1% dopo aver riportato un utile netto sull‘intero esercizio sopra le attese.I buoni risultati spingono verso l‘alto anche Tui Travel.

*BANK OF IRELAND scende del 3%, trainato dalle attese meno ottimistiche sui trasferimenti alla bad bank irlandese e la conseguente necessità di raccogliere un ammontare più alto di nuovi capitali.

* DCD Media vola, guadagnando il 34,48%, dopo aver annunciato la riduzione del debito e l‘arrivo di nuovi finanziamenti, grazie soprattutto alla conversione di 6,93 milioni di sterline di bond convertibili da parte di Highbridge Capital Management.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below