25 novembre 2009 / 11:52 / tra 8 anni

Greggio sale sopra 76 dollari al barile in attesa dati Eia

LONDRA (Reuters) - Il petrolio è salito sopra i 76 dollari al barile sulla scia di un dollaro debole e in attesa dei dati sulle scorte, che dovrebbero mostrare una crescita delle riserve di greggio e un calo di quelle dei distillati.

<p>L'andamento dei futures sul greggio su un monitor al New York Mercantile Exchange. REUTERS/Chip East</p>

Il dollaro si è indebolito, aumentando l‘appeal del petrolio e di altre materie prime, mentre le borse europee salgono, spinte dalla revisione al rialzo delle previsioni di crescita della Fed per il 2010.

Gli operatori attendono il rapporto dell‘Energy information administration che darà indicazioni più precise sulle scorte, per verificare se confermerà i dati diffusi ieri sera dall‘American petroleum institute che mostravano una crescita delle scorte di 3,3 milioni di barili. Il rapporto dell‘Eia dovrebbe evidenziare anche un leggero calo delle scorte di distillati.

Alle 12,15 italiane, a New York il futures sul greggio con scadenza a dicembre limita i guadagni a 3 centesimi, a 76,05 dollari al barile. Il London Brent con scadenza a gennaio guadagna 37 centesimi, a 76,82 dollari .

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below