21 novembre 2009 / 14:09 / tra 8 anni

Crisi, Putin annuncia nuovi aiuti per Russia

di Gleb Bryanski e Denis Pinchuk

<p>Vladimir Putin interviene nella giornata di apertura del congresso di Russia Unita. REUTERS/Alexander Demianchuk (RUSSIA POLITICS)</p>

SAN PIETROBURGO, Russia (Reuters) - Il premier russo Vladimir Putin si è impegnato oggi ad ampliare il pacchetto di aiuti anticrisi del Cremlino con un piano di incentivi per la rottamazione delle auto e un sostegno ai mutui, per trascinare l‘economia fuori dal tunnel in cui l‘ha precipitata la peggiore crisi in 15 anni.

Putin, già presidente per otto anni, si è impegnato a tornare ai livelli di boom economico dopo che il Pil russo è calato dell‘8-8,5% quest‘anno.

Parlando ai membri del suo partito, Russia Unita, nel congresso in corso a San Pietroburgo, Putin ha detto che è prevista una crescita nel volume di carico e della domanda di elettricità nel 2010, due indicatori chiave dell‘attività economica.

Il premier non ha parlato di politica fiscale o di tassi di interesse.

“Il calo del Pil entro la fine dell‘anno non sarà così grande come avevamo pensato. Era stato calcolato un 10% o anche più, sarà minore: 8- 8,5% circa, ma che è ancora una grossa cifra”, ha detto Putin in un discorso durato oltre un‘ora. “Nei prossimi due o tre anni non dobbiamo solo tornare pienamente ai livelli precedenti al crisi - ciò naturalmente è essenziale, come anche le entrate dei cittadini - ma, cosa più importante, anche realizzare cambiamenti maggiori”.

Putin ha detto che la Russia deve cambiare il suo modello di sviluppo economico basato sui materiali grezzi che, ha detto, ha funzionato in passato, ma che ora non è più efficiente.

Un declino del Pil annuale dell‘8-8,5% sarebbe il peggior risultato economico per la Russia dal 1994, quando l‘economia, nel pieno del caos seguito al crollo dell‘Unione Sovietica nel 1991, si contrasse di oltre il 12%.

Nei suoi anni al Cremlino da presidente, Putin ha amministrato un boom economico alimentato dagli alti prezzi delle risorse naturali, dalla forte domanda interna e dai massicci prestiti esteri ottenuti da alcuni dei più ricchi uomini d‘affari del paese.

MODERNIZZARE

Putin ha detto che la Russia amplierà il suo programma anti-crisi per le industrie automobilistiche e che è sicuro che AvtoVAZ, oggi in difficoltà, sopravvivrà. Il premier ha aggiunto che la Russia aiuterà le aziende che acquistano asset di alta tecnologia all‘estero.

Ma Putin ha detto anche che AvtoVAZ, - che produce la Lada - deve modernizzarsi, e che spera che gli azionisti - tra cui c’è la francese Renault - si comportino in modo responsabile.

Il premier ha detto che il governo darà 50.000 rubli ai proprietari di auto che rottameranno i veicoli più vecchi di 10 anni per acquistarne di nuovi, prodotti in Russia, e che sosterrà il mercato dei mutui con 250 miliardi di rubli nel 2010.

Parlando di energia, Putin ha detto che la Russia incomincerà entro un mese a pompare petrolio in un importante oleodotto verso il Pacifico. E anche che il Mosca punta a unire il sistema di trasporto del gas asiatico ed europeo, in un‘iniziativa che assicurerebbe una capacità maggiore di spostare gas tra i clienti dei due continenti.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below