20 novembre 2009 / 10:58 / 8 anni fa

Crisi, ricerca Bankitalia: sale rischio di dati falsi da banche

ROMA (Reuters) - In situazioni di crisi economica e finanziaria aumenta il rischio che le banche forniscano alle autorità di vigilanza e al mercato informazioni false.

<p>Il Governatore della Banca d'Italia Mario Draghi. REUTERS/Tony Gentile</p>

Lo si legge in un quaderno di ricerca giuridica della Banca d‘Italia.

Lo studio, redatto da Olina Capolino e Raffaele D‘Ambrosio, mette in guardia dal fatto che le informazioni false possano occultare reati economici ed evitare l‘emersione di stati di difficoltà.

“La possibilità di disporre di informazioni veritiere sui soggetti vigilati è di importanza cruciale per un efficace svolgimento dell‘attività di vigilanza. L‘autorità che riceve informazioni false, ed in base ad esse imposta ed orienta le proprie valutazioni, non è messa in condizione di assumere con tempestività le misure effettivamente adeguate al caso: viene, conseguentemente, compromesso il raggiungimento degli obiettivi di interesse pubblico affidati alle sue cure”, si legge nella ricerca.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below