17 novembre 2009 / 11:30 / tra 8 anni

Meno passeggeri in business class, aumentano in economy

GINEVRA (Reuters) - La domanda di posti in business o executive class, la principale fonte di guadagno per la maggior parte delle compagnie aeree, a settembre è precipitata, nonostante l‘aumento del numero complessivo dei passeggeri. Lo ha detto oggi la Iata, struttura cui fanno riferimento le compagnie aeree di tutto il mondo.

<p>Un posto di prima classe su un Airbus A380 della Emirates. REUTERS/Tobias Schwarz</p>

A settembre, il numero dei biglietti aerei venduti è risultato superiore dell‘1,2% rispetto a quello registrato nello stesso mese dell‘anno scorso, ma le cifre dei “viaggi premium” hanno registrato una contrazione del 13,9%, ha detto la International Air Transport Association.

Nel suo ultimo rapporto dedicato alla fascia alta del mercato, cioè ai voli “di qualità superiore”, la Iata ha spiegato che le incertezze sul volume del commercio globale hanno causato una contrazione del numero dei passeggeri che volano in prima classe, soprattutto in Europa e in Nord America.

Secondo il gruppo che ha sede a Ginevra, la domanda per la business class è rimasta piuttosto forte in gran parte dell‘Asia, Giappone escluso, dove sembra che la crescita economica sia già ripartita.

“C’è bisogno di un ulteriore miglioramento (delle condizioni economiche) perché l‘aumento del numero dei passeggeri continui”, ha detto la Iata, che osserva come tanti passeggeri che abitualmente sceglievano la “business” o la “executive class”, con la crisi economica abbiano optato per quella economica.

“Durante la recessione, si è registrato uno spostamento crescente dei passeggeri dalla testa alla coda dell‘aereo”, si legge nel documento. I voli economici vengono scelti prevalentemente da persone che vanno in vacanza o che partono per viaggi di piacere, la maggior parte delle quali hanno approfittato delle offerte dei mesi scorsi.

La Iata, tra i cui membri figurano anche Cathay Pacific, Lufthansa, United Airlines e Emirates, ha riferito che, a causa della crisi economica, il volume d‘affari delle compagnie aeree quest‘anno perderà 11 miliardi di dollari.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below