6 novembre 2009 / 09:30 / tra 8 anni

Tariffe aeroportuali, ok Cipe ad aumento da primo gennaio

ROMA (Reuters) - Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) ha dato stamane via libera all‘aumento delle tariffe aeroportuali che scatteranno dal primo gennaio 2010 ma occorrerà una nuova riunione perché gli adeguamenti diventino esecutivi.

<p>Velivoli Alitalia all'aeroporto romano di Fiumicino. REUTERS/Chris Helgren</p>

E’ quanto si legge in un comunicato del ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli che conferma quanto anticipato da una fonte vicina al dossier.

“Il Comitato interministeriale ha dato il via libera, a decorrere dal primo gennaio 2010, all‘adeguamento dei diritti aeroportuali”, scrive il ministro.

La fonte vicina al dossier ha spiegato che la decisione di oggi avrà bisogno di un ulteriore Cipe per diventare esecutiva e che gli aumenti “saranno strettamente collegati al work in progress degli investimenti”.

Il gruppo Benetton, azionista di Gemina, la finanziaria che controlla Aeroporti di Roma (Adr), ha detto il mese scorso che quando arriveranno le nuove tariffe aeroportuali i soci di Gemina faranno un aumento di capitale che potrebbe superare i 500 milioni di euro per finanziare lo sviluppo di Adr.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below