October 21, 2009 / 4:05 PM / 8 years ago

Euro sopra 1,50 dollari, Urso: vera minaccia per export italiano

ROMA (Reuters) - L‘euro sopra quota 1,50 dollari rappresenta una vera minaccia per l‘export verso gli Stati Uniti e la Cina, e c’è il rischio che possa sfondare anche quota 1,60 dollari.

Lo ha detto in una nota il viceministro allo Sviluppo con delega al Commercio estero, Adolfo Urso, sottolineando come alcune commesse italiane siano già ferme a causa del supereuro.

“Lo sfondamento della soglia di 1,50 dell‘euro nei confronti del dollaro rappresenta una cattiva notizia e una fonte di preoccupazione per il nostro export sia verso gli Stati Uniti, nostro primo mercato extra-Ue, sia verso la Cina, in quanto lo yuan è agganciato alle fluttuazioni e alle debolezze del dollaro”, dice Urso nella nota.

“E’ un fattore che desta molta preoccupazione tra gli operatori economici perché alcuni analisti prevedono che la debolezza del dollaro possa proseguire e raggiungere anche la soglia critica di un rapporto di 1,60 con l‘euro”, ha aggiunto.

Da inizio 2009, dice infine Urso, l‘euro si è apprezzato del 20% sul dollaro e ciò, in congiuntura con la crisi economica, ha portato a un calo dell‘export verso gli Usa del 24,9%.

Domani Istat diffonderà i dati del commercio extra Ue del mese di settembre.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below