19 ottobre 2009 / 10:50 / 8 anni fa

Banca Sud, Epifani: rischio carrozzone, meglio altri strumenti

MILANO (Reuters) - La Banca del Sud corre il rischio di diventare un carrozzone e non è detto che sia lo strumento giusto per intervenire nel Mezzogiorno, dal momento che serviranno due anni perché entri in funzione mentre il Sud ha bisogno di interventi adesso.

<p>Il segretario della Cgil Guglielmo Epifani il 4 aprile scorso a una manifestazione a Roma. REUTERS/Chris Helgren</p>

Lo ha detto il segretario generale della Cgil Guglielmo Epifani al convegno “Partecipazione nell‘impresa e azionariato dei lavoratori”.

“Mi chiedo se non si potevano trovare altri strumenti. Fare una banca non è come costruire un castello di carta. La banca è qualcosa che ha a che fare con il mercato, con una logica organizzativa. Il rischio che diventi un carrozzone c’è”, ha detto il segretario della Cgil.

“Quello che muove questa cosa è giusto, cioè il bisogno di trattenere nel Mezzogiorno il risparmio che si accumula nel Mezzogiorno. Mi domando se questo sia lo strumento, uno strumento che richiede due anni per entrare in funzione e noi ne abbiamo bisogno adesso”, ha aggiunto Epifani, sottolineando che “nel Mezzogiorno spesso gli istituti di credito non hanno dato buona prova di sé. Sono questi i punti interrogativi non vorrei che diventasse lo specchietto per le allodole”.

Il disegno di legge che avvia l‘istituzione della Banca per il Mezzogiorno è stato varato lo scorso 15 ottobre in Consiglio dei ministri.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below