9 ottobre 2009 / 10:51 / 8 anni fa

Trichet: Italia può ripartire ma non rinvii riforme

VENEZIA (Reuters) - L‘Italia non può rinviare un piano di riforme economiche. A dirlo è il presidente della Bce Jean-Claude Trichet che vede la possibilità di un riavvio dell‘economia nazionale grazie alla propensione al risparmio e alla solidità del settore bancario.

<p>Il presidente della Bce Jean Claude Trichet. REUTERS/Stefano Rellandini</p>

In Italia “le riforme non sono meno urgenti di prima della crisi, ma sono più urgenti, è una delle lezioni della crisi”, afferma Trichet parlando a braccio durante l‘intervento “Lessons from the crisis” tenuto all‘università Ca’ Foscari.

La crisi può essere lo stimolo per un ambizioso piano di modernizzazione dell‘economia italiana e per renderla più dinamica, piano per la cui pronta adozione Trichet incoraggia il governo ad agire.

Per questo in primo luogo “le istituzioni che regolano il mercato del lavoro devono far sì che le retribuzioni dei lavoratori riflettano meglio gli sforzi individuali e i livelli di eccellenza aziendali”, spiega il presidente della Bce.

L‘Italia poi deve migliorare la catena di formazione dei prezzi, specialmente nel settore dei servizi, per aumentarne la flessibilità. Per quanto riguarda i trattamenti relativi al welfare che pesano sul reddito disponibile e sul potenziale dell‘economia questi devono essere messi da parte, aggiunge.

Trichet usa però anche parole di incoraggiamento e sottolinea che: “la forte propensione al risparmio e la prudenza bancaria costituiscono una piattaforma di sicurezza dalla quale l‘economia [italiana] può ripartire”. La crisi - un‘opportunità per tutti i paesi e per l‘Italia in particolare - ha mostrato la salute della finanza privata. “Rimane un‘economia in cui la finanza è il primo e principale supporto per la produzione economica reale”, dice il banchiere centrale.

Parlando dell‘industria italiana, che vede in difficoltà soprattutto le aziende medio piccole, Trichet si dice “fiducioso sul fatto che usciranno dalle attuali difficoltà con una struttura dei costi più leggera e con un‘organizzazione dei processi produttivi più efficiente”.

Alla fine, dice il banchiere centrale, prevarrà “lo spirito imprenditoriale che è nei geni” italiani.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below