8 ottobre 2009 / 07:25 / 8 anni fa

Borsa Milano in rialzo con Fiat, Banco Pop e costruzioni

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in rialzo una seduta trainata soprattutto da banche e automotive.

<p>Il palazzo della Borsa a Milano. REUTERS/Stefano Rellandini (ITALY)</p>

Gli indici si sono riportati a ridosso dei massimi annuali, rinculando un po’ dopo l‘avvio cauto di Wall Street e trovando nuovo slancio quando l‘azionario Usa ha accelerato.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato l‘1,07% e l‘AllShare l‘1,02%. Il MidCap è salito dello 0,62%, a 25.916,72 punti, dopo aver rinnovato intraday il massimo dell‘anno a quota 25.960,21 punti. Volumi per un controvalore di circa 2,6 miliardi di euro.

* Balzo del 4,17% del BANCO POPOLARE, con volumi pari a circa due volte la media. Due trader attribuiscono il rally “alle voci su trattative con Barclays per la cessione di Efibanca”. Un operatore accenna anche “al piano di ristrutturazione di Banca Italease”. Un analista che segue il comparto fa riferimento a “rumours su aumenti di capitale” dopo UniCredit. Lo stesso analista, tornando ai negoziati per la vendita di Efibanca, spiega che “la risoluzione dei problemi strutturali legati alla mancanza di capitale”, al fine di centrare i target di ratios patrimoniali, accelera i piani di dismissioni di asset, “per chi ha qualcosa da dismettere”, e aumenti di capitale.

* POP MILANO si è mossa sulla scia del Banco Popolare: +3,3%. Secondo un dealer, l‘istituto lombardo “è particolarmente sensibile al ciclo economico”.

* Più caute le altre banche: UNICREDIT +1,03% e INTESA SANPAOLO +1,16%. MEDIOLANUM è avanzata dello 0,99% nella giornata in cui l‘Ad Ennio Doris ha detto di non vedere un‘uscita di Fininvest dal capitale come conseguenza della sentenza sul Lodo Mondadori.

* Restando nella galassia che fa riferimento a Silvio Berlusconi, andamento divergente per MEDIASET (-0,05%) e MONDADORI (+1,34%) all‘indomani della bocciatura del Lodo Alfano da parte della Corte Costituzionale.

* Tornando al Lodo Mondadori, CIR continua a muoversi al rialzo: +3,06%.

* FIAT (+5,09%) ha segnato intraday il nuovo massimo dell‘anno, toccando 9,8350 euro, sintonizzandosi sull‘umore del comparto europeo (+3,29%). In scia EXOR: +2,82%. Tonica PIRELLI: +3,28%. Un dealer spiega che sul titolo del Lingotto “c’è molto trading”. Un altro trader attribuisce il rally dell‘automotive soprattutto alla trimestrale del colosso dell‘alluminio Alcoa, che tradizionalmente apre la stagione dei risultati corporate Usa. “I risultati di Alcoa sono un‘ottima notizia”, conferma un operatore, “sia per l‘indicazione generale sulle trimestrali, sia per l‘andamento dell‘economia, in generale, e dei settori ciclici, nello specifico”.

* In denaro, appunto, i settori ciclici, in particolare quello delle costruzioni. A livello europeo, il paniere è avanzato del 2,07%. A Milano, BUZZI UNICEM +3,49%, ITALCEMENTI +2,15% e IMPREGILO +1,02%. Fuori dal segmento principale, ASTALDI è balzata del 7,69%, con volumi decisamente superiori alla media.

* I vertici di Astaldi sono a Londra per la Star Conference 2009, alla quale partecipa anche DMT, che ha guadagnato il 15,43%.

* TISCALI è salita del 4,28%: ieri sera, il gruppo sardo ha comunicato di aver ricevuto il nulla osta alla pubblicazione del prospetto informativo dell‘aumento di capitale per massimi 180 milioni.

* PRYSMIAN è avanzata dell‘1,64%, a 12,99 euro: Cheuvreux ha alzato il target price a 15 da 14 euro, confermando il rating “outperform”. In un report, il broker, dopo aver sottolineato le potenzialità di rivalutazione del titolo, scrive che, dopo il fallimento delle trattative con Draka, Prysmian “è pronta a seguire nuove opportunità di crescita nei mercati emergenti”, ma “potrebbe anche rappresentare un target per un‘acquisizione”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below