5 ottobre 2009 / 07:53 / 8 anni fa

Sondaggio: Italia, Pmi servizi settembre a massimo da un anno

<p>Una job fair. REUTERS/Jason Reed (UNITED STATES BUSINESS EMPLOYMENT)</p>

MILANO (Reuters) - È continuata in settembre la contrazione del terziario italiano, sebbene il deterioramento del settore appaia in riduzione rispetto ai mesi precedenti.

L‘indagine mensile sui direttori acquisti curata da Markit Economics e Adaci evidenzia che il comparto si è contratto per il ventiduesimo mese consecutivo, con l‘indice che però si attesta ai massimi dal settembre 2008. L‘indagine mostra infatti una risalita dell‘indicatore principale a 48,5 da 46,4 di agosto e a fronte di attese per un 47,2. La soglia dei 50 è il discrimine fra contrazione ed espansione.

“Questi dati continuano ad indicare come il terziario italiano resti in territorio di contrazione. C’è da dire però che il deterioramento delle condizioni economiche del settore ha rallentato notevolmente rispetto ai livelli registrati quando la crisi raggiunse il suo apice” lo scorso febbraio, dice Andrew Self, economista di Markit, a commento dell‘indagine.

“Gli intervistati sono fiduciosi e credono in una ripresa dell‘economia nei prossimi dodici mesi, le aspettative future crescono infatti ai massimi di quaranta mesi”, dice ancora Self.

Stando all‘indagine, a mostrare ottimismo è stato oltre il 58% delle aziende intervistate. La speranza in una ripresa economica è stata menzionata come causa principale e il settore più fiducioso è risultato quello delle intermediazioni finanziarie, seguito da Poste e Telecomunicazioni.

Se da un lato, però, la fiducia sale al massimo dal maggio del 2006, attestandosi a 75,8 da 75,3 di agosto, dall‘altro l‘occupazione registra il suo dodicesimo mese di contrazione, fotografando per settembre una situazione peggiore che in agosto.

“Aumentano i tagli occupazionali nel settore principale del terziario nel mese di settembre, incrementando così la possibilità che un mercato del lavoro instabile vada a compromettere qualsiasi ripresa delle vendite al dettaglio, fattore questo fondamentale per combattere qualsiasi recessione economica”, dice l‘economista.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below