5 ottobre 2009 / 07:28 / tra 8 anni

Cir vola su risarcimento Fininvest, recupera Mondadori

<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Stefano Rellandini ( ITALY )</p>

MILANO (Reuters) - A Piazza Affari tiene banco la notizia del weekend sulla sentenza da parte del Tribunale di Milano che attribuisce a Cir un risarcimento da 750 milioni di euro a carico della Fininvest per la vicenda del lodo Mondadori.

Mentre si infiamma, come era prevedibile, il titolo della finanziara del Gruppo De Benedetti, azionista di riferimento del gruppo L‘Espresso, la notizia non penalizza eccessivamente i titoli delle principali società in cui la holding della famiglia Berlusconi ha partecipazioni di maggioranza che, anzi, mostrano un deciso recupero, soprattutto per quanto rigurda Mondadori.

Secondo i trader i tempi, non brevi, di conclusione della vicenda per la quale la Fininvest ha annunciato ricorso, e la possibilità, in caso di pagamento, che le società della galassia Fininvest ricorrano ai dividend per far affuluire risorse a monte, mitigano gli effetti negativi della sentenza.

Poco dopo le 11,00 Cir segna un balzo del 10,7% a 1,60 euro con volumi quadrupli rispetto alla media e pari all‘1,6% del capitale. Sulla scia L‘Espresso avanza dell‘1,4% a 1,82 euro mentre la controllante della holding, Cofide avvia le negoziazioni con un balzo dell‘8% (appartiene al segmento Standrad 1 e quindi apre alle 11,00).

Sul fronte della galassia Fininvest, Mediaset cede l‘1,2% a 4,54 euro, in deciso recupero dai minini dell‘avvio a 4,31 euro (-6,3%), mentre passa in positivo Mondadori a +2,9% dopo lo scivolone iniziale del 6,8%. L‘altra partecipata dalla Fininvest, Mediolanum perde un punto percentuale circa in un contesto negativo per tutti i titoli del settore finanziario.

“Oltre alle ovvie incertezze sui tempi per la conclusione della vicenda e sulla cifra del risarcimento che, a fine iter, potrebbe essere ridotto, alle fine dei conti la notizia potrebbe essere letta non così negativamente dal mercato per i titoli legati alla Fininvest, in quanto quest‘ultima potrebbe andare a recuperare i soldi dai dividendi delle controllate”, commenta un‘operatrice.

“In questo caso sarebbe pià coerente il comportamento in borsa di Mondador”, prosegue l‘operatrice che si attende un recupero analogo anche per Mediaset.

“Rimane il fatto che dal punto di vista dei fondamentali la notizia del risarcimento non fa bene a queste società. Sarebbe un fardello sulla liquidità che potrebbe compromettere qualche progetto di crescita. Penso alle ambizioni di Mediaset in Spagna”, conclude.

Cassa Lombarda fa notare come i 750 milioni di risarcimento decisi dal Tribunale di Milano corrispondono a poco più dell‘intera cassa di Fininvest, pari a 729 milioni, a fine 2008.

“Anche se la notizia è molto positiva (per Cir), non prendiamo in considerazione il risarcimento in quanto non si tratta ancora di una decisione finale e Fininvest si appellerà contro la sentenza. Se la sentenza fosse confermata, il nostro target price sarà alzato a 2,30 euro per azione (assumendo un tax rate del 31% sul potenziale incasso”, si legge in una nota dell‘istituto che su Cir ha un target price di 1,9 euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below