2 ottobre 2009 / 13:37 / tra 8 anni

Greggio Usa cede oltre 2 dollari, tocca minimo 68,22 dlr/barile

NEW YORK (Reuters) - Il futures a novembre sul greggio leggero Usa ha ceduto oltre 2 dollari al barile, spingendosi al minimo di 68,32 dollari. Ad appesantire le quotazioni del contratto il calo superiore alle attese nel numero degli occupati Usa, che ha spinto il tasso a un livello che non si vedeva da 26 anni.

<p>Una stazione di benzina dell'americana Chevron. REUTERS/Fred Prouser</p>

Il numero degli occupati non agricoli Usa è sceso infatti a settembre di 263.000 unità, ben oltre le stime degli analisti che prevedevano la perdita di 180.000 posti di lavoro. Il tasso di disoccupazione si è attestato 9,8%, in linea col consensus e ai livelli massimi dal giugno 1983 quando era stato del 10,1%.

Il dato va ad alimentare i timori che il debole mercato del lavoro posa compromettere la ripresa economica.

A stemperare i prezzi anche l‘alto livello delle scorte, la tiepida domanda e i colloqui fra Iran e l‘Occidente sul nucleare che, definiti produttivi, vanno a placare le tensioni geopolitiche.

Alle 15,15 il futures a novembre sul greggio Usa 2,08 dollari a 68,74 dollari al barile, mentre la stessa scadenza sul Brent arretra di 2,01 a 67,18 dollari, dopo un minimo di seduta a 66,74 dollari.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below