28 settembre 2009 / 08:09 / tra 8 anni

Borse Europa, indici piatti, in Germania brillano E.ON, Rwe

LONDRA (Reuters) - Le borse europee aprono poco mosse, dopo due sedute di cali.

<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Remote/Michael Leckel (GERMANY BUSINESS)</p>

Le prese di profitto sui titoli delle estrazioni minerarie compensano gli acquisti scattati su E.ON e RWE dopo i risultati della rielezione, in Germania, di Angela Merkel.

Alle 9,40 il FTSEurofirst 300 cede lo 0,8%: l‘indice, +18% dall‘inizio dell‘anno, ha guadagnato il 52% dai minimi toccati a inizio marzo.

Sulle singole piazze oscillano tra denaro e lettera Ftse 100 britannico e Cac 40 francese, mentre il Dax tedesco viaggia in lieve rialzo.

Tra i titoli in evidenza:

* E.ON guadagna il 4,3% e RWE il 3,6%: secondo gli analisti i fornitori di energia nucleare potrebbero trarre qualche supporto dall‘esito delle elezioni, per il potenziale maggior favore nei confronti degli impianti tedeschi.

* Gira in negativo, dopo una apertura brillante, SOLVAY, che cederà la divisione farmaceutica alla Abbott per 6,6 miliardi di dollari (4,5 miliardi di euro). Gli introiti verranno reinvestiti nei settori chimica e materie plastiche. Il titolo ora cede il 3%.

* Lettera sui titoli legati alle estrazioni minerarie, che seguono il deprezzamento delle materie prime. Tra gli altri cedono tra lo 0,3% e l‘1,5% BHP BILLITON, ANGLO AMERICAN, ANTOFAGASTA, RIO TINTO XSTRATA ed EURASIAN NATURAL RESOURCES.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below