22 settembre 2009 / 10:28 / tra 8 anni

Italia, governo taglia stime debito/pil 2009 e 2010

ROMA (Reuters) - Il governo ha rivisto al ribasso le stime sul debito/pil nei documenti di accompagnamento alla Finanziaria 2010, rende noto una fonte governativa.

La previsione per il 2009 passa al 115,1% da 115,3% e per il 2010 al 117,3% dal 118,2%.

Il debito/pil 2011 è visto al 116,9% e il debito/pil 2012 al 115,1%.

Il governo stima poi per l‘anno in corso un avanzo primario sul Pil negativo a -0,5% che dovrebbe migliorare a 1,3% nel 2011 e a 2,8% nel 2012.

Quanto al fabbisogno del settore pubblico in rapporto al Pil è previsto che si attesti al 5,9% nel 2009, al 4,6% nel 2010 e al 3,6% nel 2011.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below