22 settembre 2009 / 07:42 / tra 8 anni

Borsa Milano chiude poco mossa malgrado Unicredit, bene Unipol

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in lieve rialzo malgrado lo scivolone di Unicredit, mentre Wall Street riprende vigore sul finale della seduta italiana.

<p>Un uomo fuori dalla Borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini ( ITALY )</p>

Alle 17,30 l‘indice FTSE Mib chiude a +0,08%, come l‘Allshare - mentre il FTSE Midcap riesce a mantenere un +0,9%. I volumi sono arrivati a 3,3 miliardi di euro.

In Europa l‘FTSEurofirst 300 lima i guadagni a mezzo punto percentuale. Oltreoceano Dow Jones e Nasdaq a +0,4%, S&P 500 a +0,6%.

* Tra i peggiori del listino milanese UNICREDIT termina a -3,5%, mentre INTESA SAN PAOLO azzera i guadagni e lo Stoxx bancario europeo avanza dello 0,5% circa.

Oggi il presidente di Piazza Cordusio, Dieter Rampl, in riferimento all‘ipotesi di un aumento di capitale da 4 miliardi, ha risposto “stiamo discutendo” e stamane due fonti hanno dichiarato che Unicredit dibatterà sul rafforzamento patrimoniale nel consiglio del 29 settembre. “E’ evidente quel che succede, il mercato scommette su un aumento di capitale che potrebbe essere deciso a breve”, ha commentato un trader.

* Nel settore spicca in positivo UNIPOL che accelera sul finale e chiude a +5,2%. Un trader cita lo studio di una banca internazionale che ha inserito il titolo tra le “long opportunities” europee.

* Bene i media che in Europa viaggiano a +1,5% dopo la lettera di ieri. “Il settore è stato trascurato di recente, ora semplicemente recupera”. Tra gli altri MONDADORI chiude con un rialzo del +2,8%.

* Allunga ancora GENERALI, +2,2% in uno Stoxx assicurativo che sale dell‘1,2%. Un trader ricorda l‘ipotesi, ventilata ieri da una fonte finanziaria (Francesco Gaetano Caltagirone, già all‘1,93% del capitale, potrebbe finalizzare il suo obiettivo di salire oltre il 2% entro la metà di ottobre). Rialzo del 2% circa anche per ALLEANZA ASSICURAZIONI.

* Tra i titoli in rosso si notano, per contro, TELECOM ITALIA e A2A, -0,8% e -0,5% rispettivamente in controtrend rispetto ai rispettivi Stoxx di settore.

* PRYSMIAN termina a +2,4%. Il produttore di cavi “brilla per il rincaro del rame”, spiega un operatore.

* SAFILO chiude con un rialzo teorico del 24%, in un mercato che ragiona su un nuovo interesse da parte dei Della Valle - già soci di MARCOLIN - o di un fondo già azionista. Secondo due fonti gli obbligazionisti della società stanno lavorando per cercare una soluzione alla precaria situazione finanziaria della società veneta.

* Più 6% per FIERA MILANO, spumeggiante per tutta la seduta, sulla scia - dicono i trader - delle parole del presidente Luigi Roth che ieri, secondo la stampa, ha puntualizzato di essere ancora pronto a fare la propria parte in vista dell‘Expo 2015.

* Chiude con un calo del 2,5% RISANAMENTO. La decisione del Tribunale di Milano sull‘istanza di fallimento è stata rinviata a un‘udienza collegiale che si terrà il 15 ottobre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below