8 settembre 2009 / 20:02 / tra 8 anni

Rcs,Bazoli: commenti Rizzoli stessi per cui era stato condannato

MILANO (Reuters) - Il presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli, risponde all‘intervista rilasciata da Angelo Rizzoli e pubblicata oggi da Libero ricordando che si tratta delle stesse dichiarazioni di cui Rizzoli aveva già riconosciuto l‘infondatezza e per cui era stato condannato.

“Ovviamente non entro nel merito della versione data da Angelo Rizzoli dei rapporti da lui intrattenuti con Roberto Calvi ancor prima della costituzione del Nuovo Banco Ambrosiano”, secondo una dichiarazione di Bazoli letta da un portavoce.

“Per quanto mi concerne personalmente, ricordo invece che le odierne dichiarazioni di Rizzoli sono le stesse per le quali egli è stato condannato nel 1998 al risarcimento di danni per diffamazione nei miei confronti. E sono le stesse delle quali egli ha poi riconosciuto per iscritto l‘assoluta infondatezza, rammaricandosi e scusandosi con me per gli offensivi disegni attribuitimi. Ritengo superfluo qualsiasi ulteriore commento, mentre mi riservo ogni azione nelle sedi competenti”.

Nella lunga intervista su Libero Rizzoli, dopo la cancellazione della condanna per bancarotta, annuncia che chiederà 650 milioni di euro di risarcimento alla cordata composta da Gemina (50%), Meta (25%), Mittel e Arvedi (12,5% ciascuno) che nel 1984 rilevò Rcs e il Corriere della Sera.

In particolare, le richieste di Rizzoli sono rivolte a Intesa Sanpaolo, “erede della ‘Centrale’ che ha acquistato le azioni da me e non le ha mai pagate” e quindi a Bazoli, “rappresentante di quelli che non hanno pagato né azioni né la partecipazione all‘aumento di capitale”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below