3 settembre 2009 / 06:28 / tra 8 anni

Borsa Tokyo in calo, yen forte penalizza export, sale Dainippon

TOKYO (Reuters) - La borsa giapponese ha lasciato oggi sul terreno lo 0,64%: gli esportatori sono stati messi sotto pressione dai timori per la salute dell‘economia statunitense dopo il debole dato relativo agli occupati del settore privato; seduta in controtendenza, viceversa, per Dainippon Sumitomo Pharma sulle attese di un‘offerta da 2,7 miliardi di dollari per la concorrente statunitense Sepracor.

<p>Una passante davanti a uno schermo con le quotazioni di borsa a Tokyo. REUTERS/Kim Kyung-Hoon (JAPAN BUSINESS)</p>

Il Nikkei ha terminato a 10.214,64 mentre il Topix ha perso lo 0,74% a 942,77 yen.

Venduti i bancari dopo che i concorrenti statunitensi hanno esteso le perdite ieri: Mitsubishi UFJ Financial Group ha ceduto quasi il 3%, Mizuho Financial Group oltre il 2% e Sumitomo Mitsui Financial Group un abbondante punto percentuale.

Il dollaro è sceso brevemente sotto 92 yen per la prima volta da metà luglio, con gli investitori che hanno continuato a ridurre le posizioni in dollari dopo l‘aggiornamento deludente sugli occupati di ieri, aggiungendo ulteriore pressione sugli esportatori. Il biglietto verde tuttavia ha poi recuperato per attestarsi intorno ai 92,35 yen.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below