28 agosto 2009 / 08:49 / tra 8 anni

Borse Europa, indici in progresso su materie prime e banche

MILANO (Reuters) - Dopo due sedute con il segno meno, oggi le borse europee avanzano sostenute dalle materie prime e dai titoli bancari. Gli investitori guardano al Pil della Gran Bretagna - rivisto per il trim2 a -0,7% su trim e -5,5% su anno - e da dati Usa su redditi e consumi personali attesi per oggi.

<p>Un trader in Borsa. REUTERS/Luke MacGregor (BRITAIN BUSINESS)</p>

Molte le trimestrali in calendario, come l‘Oreal in forte progresso dopo aver reso nota una perdita inferiore alle attese nel primo semestre.

“La seduta di venerdì è vista sempre con interesse. E’ una buona indicazione del sentimento generale, specialmente in una settimana in cui i mercati hanno messo a segno un rally”, commenta Brian Myers, analista di ODL Securities.

Il settore più brillante è quello delle costruzioni, in progresso dell‘1,27%. Bene anche il comparto del lusso e il settore tech.

Intorno alle 10,20 l‘indice europeo FTSEurofirst guadagna lo 1,23%. L‘inglese Ftse sale dello 1,01%, il tedesco Dax guadagna l‘1,37% e l‘indice francese Cac 40 l‘1,29%.

Tra i titoli in evidenza:

* BOUYGUES vola di oltre il 7,5% dopo l‘annuncio di aver raggiunto il target delle vendite dell‘intero anno e annunciato risultati migliori delle attese per il primo semestre. Oddo Securities ha migliorato il giudizio a “add” da “reduce” e portato il target price da 28 a 35 euro. La società trascina l‘intero settore immobiliare, +1,6%.

* I titoli legati alle materie prime salgono del 2,32%, tra le migliori ANTOFAGASTA, ANGLO AMERICAN, KAZAKHMYA.

* Salgono le banche con STANDARD CHARTERED, BARCLAYS, LLOYDS, ROYAL BANK OF SCOTLAND, BNP Paribas e SOCIETE GENERALE.

* L‘OREAL guadagna oltre il 7%, tra i migliori del paniere europeo, dopo aver annunciato un calo inferiore alle attese negli utili del primo semestre. Banc of America-Merrill Lynch (BUY) e UBS (NEUTRAL) hanno alzato il rating .

* CARREFOUR guadagna oltre il 3% dopo aver annunciato una perdita netta di 58 milioni di euro rispetto all‘utile di 744,2 milioni dello stesso periodo dell‘anno precedente e un piano per risparmiare 4,5 miliardi entro il 2012 tagliando i costi operativi e razionalizzando gli acquisti.

* IBERIA guadagna lo 0,6% nonostante l‘Ebit negativo semestrale per 276,9 milioni, peggiore delle attese. La compagnia in attesa della fusione con BRITISH AIRWAYS ha annunciato un‘ulteriore riduzione della capacità dopo che la domanda è risultata molto inferiore alle attese.

* Banc of America-Merrill Lynch ha alzato il target di alcune tra le principali società di chip europee, tra cui la franco-italiana STMICROELECTRONICS, in progresso di oltre il 6% sia a Milano che a Parigi.

* Guadagna oltre il 2% ALCATEL-LUCENT dopo l‘annuncio che la cinese HAUWEY non intende acquistarne una quota, secondo una fonte di Hauwey che smentisce voci che ieri avevano fatto balzare il titolo delal società franco-americana.

* Sul fronte dei ribassi la chimica TESSENDERLO che cede il 4%. La società ha riportato giovedì perdite operative peggiori delle attese per il secondo trimestre e ha detto che al momento non vede alcuna ripresa nel mercato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below