14 agosto 2009 / 08:09 / 8 anni fa

Ubs, 150 clienti Usa rischiano denuncia penale, dice NYT

(Reuters) - Centocinquanta clienti americani di UBS rischiano denunce penali per reati legati ad evasione fiscale negli Stati Uniti. Né dà notizia il New York Times, citando una persona informata sui fatti.

<p>Il logo della banca svizzera Ubs su un edificio a New York, 12 agosto 2009 REUTERS/Lucas Jackson</p>

La fonte -- riporta il quotidiano -- ha detto che sono in corso indagini in tutto il paese che porteranno alla formulazione di denunce penali, ma non è chiaro dove il governo Usa abbia ottenuto i nominativi dei clienti.

Lo scorso febbraio, la svizzera Ubs ha acconsentito a pagare una multa da 780 milioni di dollari e svelare l‘identità di 250 dei suoi clienti americani per evitare accuse penali in una controversia fiscale con il governo Usa.

Questa settimana, i governi statunitense e svizzero hanno raggiunto un accordo per regolare un contenzioso in cui gli Usa chiedevano ad Ubs di svelare i nomi di 52.000 ricchi clienti americani sospettati di evasione fiscale. Le parti non hanno però fornito dettagli sull‘accordo.

Il New York Times, citando un‘altra persona vicina alle trattative, riporta che i nomi di clienti Ubs richiesti dal dipartimento di Giustizia Usa includono quelli di clienti che hanno aperto conti offshore per evadere le tasse o che hanno avuto contatti -- di persona, per telefono o via e-mail -- con i banchieri di Ubs.

Non è stato possibile raggiungere un portavoce di Ubs a Hong Kong per un commento.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below