12 agosto 2009 / 09:09 / tra 8 anni

Borse Europa, indici in calo, pesano Ing e Nestlé

MILANO (Reuters) - Partono male le borse europee con tutti gli indici in rosso fin dalle prime contrattazioni nonostante i futures azionari fossero positivi prima dell‘apertura.

<p>Un trader londinese al lavoro nella City. REUTERS/Luke MacGregor</p>

Le principali piazze europee, con lo sguardo puntato sul meeting della Fed che si conclude stasera, seguono la strada indicata ieri da Wall Street e già imboccata nella notte dalla piazze asiatiche.

Da Londra a Berlino indici in flessione intorno allo 0,5% in apertura che poi migliorano ma rimanendo sempre in negativo.

In attesa delle decisioni di Bernanke a scandire il passo sono le pesanti perdite di Nestlè e Ing che hanno presentato risultati deludenti.

Il settore che perde di più è quello dei minerari con Rio Tinto, oltre il -3%, che paga la convalida degli arresti dei suoi dipendenti in Cina ma anche Aurubis che sconta con una perdita di circa il 5% i risultati negativi del secondo trimestre.

Male anche alimentari, banche e assicurazioni che cedono più di un punto percentuale. Per le banche a guidare la caduta ci sono Bank of Ireland e ancora Natixis che prolunga le perdite dopo il mancato delisting di ieri.

Alle 10,15 il FTSEurofirst 300 perde lo 0,4%. Tra le singole piazze l‘inglese Ftse scende dello 0,22%, il tedesco Dax perde lo 0,22% e il francese Cac 40 lo 0,06%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below