6 agosto 2009 / 13:56 / 8 anni fa

Oro Bankitalia, Bce inequivocabilmente contraria a tassa

FRANCOFORTE (Reuters) - Non lascia spazio a dubbi la Bce nel suo giudizio sulla decisione del governo italiano di tassare le riserve auree della Banca d‘Italia.

<p>Un operaio sovrintende alle operazioni mentre dell'oro fuso viene colato in uno stampo per la creazione di un lingotto. REUTERS Pictures</p>

Nella conferenza stampa successiva alla decisione del board di confermare i tassi, Trichet dice che la banca centrale europea ha un‘inequivocabile opinione negativa sulla legge italiana.

“Riteniamo che questa legge sulla tassazione delle riserve di oro della Banca d‘Italia sollevi timori molto seri riguardo a possibili violazioni della legge comunitaria” ha detto Trichet. “Noi abbiamo un‘opinione negativa, inequivocabilmente negativa su questa legge”.

La Bce - ha aggiunto Trichet -- prende atto dell‘impegno del governo italiano a non procedere se la Bce non lo ritiene appropriato.

La banca centrale europea aveva già espresso ben due volte la sua contrarietà alla norma italiana, in due pareri pubblicati nelle scorse settimane

Lunedì scorso il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha promulgato il decreto legge fiscale che, all‘articolo 14 prevede un‘imposta con aliquota al 6% - entro il di 300 milioni - sulle plusvalenze iscritte in bilanci derivanti dalla valutazione ai corsi di fine esercizio delle disponibilità di oro. Senza mai citarla, la norma si applica alla Banca d‘Italia che detiene 2.451,8 tonnellate d‘oro e la legge pubblicata in Gazzetta ufficiale ripropone la norma nella forma già bocciata dal parere Bce del 25 luglio scorso.

Nel promulgare la legge, Napolitano ha sottolineato che la norma è accompagnata da una nota dove il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, spiega che la tassa sull‘oro si applica solo previo parere favorevole della Bce e il consenso della stessa Banca d‘Italia.

Per passare alle vie di fatto sarebbe necessario ora un decreto regolamentare del ministero, ma se il governo procede alla sua applicazione rischia di esporre l‘Italia a una procedura di infrazione a livello europeo, secondo quanto riferito fonti governative e politiche a Reuters lo scorso 27 luglio.

Trichet oggi ha fatto riferimento ai rischi di violazione dei trattati, sottolineando che la Banca centrale europea non ha lasciato alcuna ambiguità nell‘esprimersi contro la tassa, confermando l‘attesa che sia da escludere un nuovo parere scritto di Francoforte sul tema..

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below