5 agosto 2009 / 16:42 / 8 anni fa

Prosegue inchiesta pm Milano su Unicredit, Intesa e Barclays

MILANO (Reuters) - Proseguono le indagini della procura di Milano per presunta evasione fiscale nei confronti di Barclays e UniCredit, che ha sottoscritto un prodotto finanziario commercializzato dalla banca inglese.

<p>Un'insegna Barclays. REUTERS/Nigel Roddis (BRITAIN BUSINESS EMPLOYMENT)</p>

Le indagini continuano anche nei confronti di Intesa Sanpaolo, per verificare se quest‘ultima abbia sottoscritto altri prodotti finanziari simili proposti da altre banche.

“Le indagini sono ancora in corso anche su Intesa Sanpaolo, per verificare se ha acquistato altri prodotti da altre banche”, hanno detto oggi fonti investigative a proposito dell‘inchiesta condotta dal sostituto procuratore Alfredo Robledo e dalla Guardia di Finanza di Milano.

“Al momento non risulta che l‘istituto di credito abbia sottoscritto operazioni finanziarie non lecite”, hanno puntualizzato le fonti aggiungendo che l‘inchiesta “è ampia e per il momento si sta approfondendo solo Brontos” e che “al momento non sono coinvolte altre banche”.

Dall‘indagine, avviata circa tre mesi fa, è emerso che nel 2007 Barclays ha proposto sia a UniCredit che a Intesa Sanpaolo un prodotto finanziario di “Profit participating instrument” - un Ppi, ovvero uno strumento di partecipazione agli utili - chiamato “Brontos”. Questo prodotto permetterebbe alle società che lo sottoscrivono di ottenere vantaggi fiscali che, secondo le ipotesi di reato avanzate dalla procura, si configurerebbero come evasione fiscale.

Nello stesso anno, secondo quanto riferito dalle fonti, UniCredit ha sottoscritto “Brontos” mentre Intesa Sanpaolo non lo fece.

“MASSIMA COLLABORAZIONE”

UniCredit, in una nota inviata oggi, si dice “sorpresa e sconcertata” rispetto a indiscrezioni “apparse oggi su alcuni organi di stampa relative alle cosiddette operazioni Brontos”.

“Si tratta di notizie relative a ipotesi di illecito prive di ogni fondamento, che ledono l‘immagine e la reputazione della Banca. Nel ribadire la correttezza e la legittimità dell‘operato della Banca sotto ogni profilo, ci riserviamo, pertanto, di tutelare la reputazione di UniCredit in ogni sede opportuna”, si legge nella nota.

Ieri sera la banca aveva precisato che “come di consueto fornirà la massima collaborazione ad ogni Autorità”.

“Intesa Sanpaolo sta fornendo piena collaborazione nell‘ambito dell‘inchiesta avviata dalla procura di Milano”, ha detto oggi un portavoce dell‘istituto che già ieri sera aveva fatto sapere che la banca “non ha preso parte al progetto denominato Brontos”.

Ieri sera Barclays ha preferito non commentare.

Nell‘ambito dell‘indagine - attualmente contro ignoti - sono state effettuate anche alcune perquisizioni presso UniCredit oltre ad acquisizioni di dati provenienti dai server di Unicredit, Barclays e Banca Intesa.

Il reato ipotizzato dalla procura è quello di “dichiarazione infedele”, un tipico caso di evasione, secondo quanto riferito dalle fonti.

Nel solo caso di UniCredit, il movimento finanziario legato alla realizzazione dell‘operazione - detto anche nozionale - supera i 4 miliardi di euro mentre la cifra relativa all‘imponibile che sarebbe stato occultato al fisco è decisamente inferiore ma ancora non quantificabile con esattezza, secondo quanto spiegato dalle fonti.

Intanto Antonio Misiani, deputato del PD e segretario della Commissione Bilancio della Camera, rileva come “l‘indagine avviata dalla Procura di Milano per evasione fiscale appare di notevole rilevanza, a maggior ragione per la chiamata in causa - stando a quanto riportano gli organi di informazione - anche dell‘ex studio Tremonti”.

“Per questo, chiederemo formalmente attraverso un‘interrogazione al ministro dell‘Economia e delle Finanze di riferire in Parlamento per fornire alle Camere tutte le delucidazioni necessarie”, aggiunge.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below