5 agosto 2009 / 09:24 / 8 anni fa

Benzina, ondata di rincari. Scajola convoca compagnie

ROMA (Reuters) - Ondata di rincari per la benzina. Dopo il rialzo dei prezzi deciso ieri da Agip, oggi anche le altre compagnie hanno adeguato al rialzo i listini.

<p>Ondata di rincari per la benzina, salita a quasi 1,350 euro. NTRES REUTERS/Alessia Pierdomenico</p>

Lo riporta la Staffetta Quotidiana, agenzia dedicata a petrolio, gas, elettricità e altre fonti energetiche.

Le rilevazioni dei prezzi medi nazionali riportano rialzi per tutte le compagnie: sulla verde da 20 a 25 millesimi e sul gasolio da 10 a 25 millesimi. Tutte le compagnie sono dunque a cavallo di 1,34 euro/litro sulla benzina e 1,16 euro/litro sul gasolio.

Per esaminare l‘andamento dei prezzi dei carburanti, il ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola ha convocato per domani pomeriggio le compagnie petrolifere, come riferisce in una nota.

Nello specifico, la Shell risulta la compagnia più cara, sia per quanto riguarda la benzina che il gasolio. Per la benzina, il prezzo Shell è di 1,349 euro/litro, con un aumento di 2 centesimi rispetto all‘ultima rilevazione di Staffetta Quotidiana.

Solo un centesimo di rialzo, invece, per quanto riguarda il gasolio, che pure risulta essere il più caro d‘Italia, con i suoi 1,169 euro/litro.

Rialzo più consistente per Tamoil, che ha alzato il prezzo della benzina (ora a 1,346 euro/litro) di 2,4 centesimi e quello del gasolio (ora a 1,168) di 2,2 centesimi.

Agip, che ha dato il “la” a questa ondata di rincari, stando a quanto riferisce Staffetta Quotidiana, ha fissato il prezzo della benzina a 1,340 euro/litro, in rialzo di tre centesimi, mentre il gasolio ha raggiunto quota 1,162 euro/litro, con un balzo di 2,5 centesimi.

Dopo Agip, il rincaro più forte, per quanto riguarda la benzina, lo ha fatto registrare Erg, con i suoi 2,5 centesimi (1,334 euro/litro), mentre il gasolio della compagnia della famiglia Garrone è salito a 1,159 euro/litro, in rialzo di due centesimi.

A quota 1,339 euro per litro, per quanto riguarda la benzina, si sono fermate invece Api/Ip, Esso, Q8 e Total, tutte con rialzi di due centesimi. Sul gasolio, però, il rincaro di Total è stato di soli 1,5 centesimi -- 1,158 euro/litro, il meno caro in assoluto -- mentre Esso e Api/Ip hanno alzato il prezzo di due centesimi, salendo rispettivamente a quota 1,162 euro/litro e 1,159 euro per litro. Ancora più accentuato, per il gasolio, il rincaro di Q8 (2,5 centesimi), che risulta ora essere la più cara, dopo Shell, con i suoi 1,163 euro per litro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below