30 luglio 2009 / 07:29 / tra 8 anni

Borsa Milano in rialzo ai massimi 2009, vola Pirelli

<p>Un passante davanti a uno schermo con le quotazioni della borsa di Tokyo. REUTERS/Stefano Rellandini ( ITALY )</p>

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude sui massimi dell‘anno una giornata positiva per tutti i mercati europei trainati da una Wall Street frizzante per alcune trimestrali migliori delle attese e per i dati settimanali sul mercato del lavoro.

Il sentiment è sostenuto anche dai segnali economici incoraggianti per le prospettive di ripresa nell‘area euro come evidenziato dal dato sulla fiducia dell‘area e dal calo della disoccupazione tedesca.

“Si va al traino di Wall Street, ma è tutto il mercato che va forte e si coglie l‘occasione di riposizionarsi su alcuni titoli trascurati”, commenta un trader.

L‘indice Ftse Mib e il Ftse All Share salgoni ai massimi dell‘anno con un rialzo rispettivamente del 2,65% a 20.818,60 punti, e del 2,48% a 21.446,45 punti.

Il Ftse Mid Cap avanza dell‘1,59%. Volumi attorno attorno a 2,2 miliardi di euro.

L‘indice DJ Stoxx 600 delle borse europee guadgana il 2,2%

* Seduta brillante per PIRELLI che guadagna il 6,9% con volumi molto sostenuti dopo i risultati diffusi ieri e che hanno portato alcuni analisti a rivedere al rialzo i giudizi sul titolo.

La controllante CAMFIN sale dell‘8,3% mentre, in fondo alla catena di controllo, è debole PIRELLI RE (-1,4%) che continua a risentire dei timori legati al settore immobiliare.

* Denaro difuso anche su bancari, costruzioni, cemento e energia. Rialzi di circa il 6% per IMPREGILO e ITALCEMENTI, quest‘ultima alla vigilia dei conti semestrali.

* Tra i bancari si mette in evidenza INTESA SANAPOLO dopo un deciso progresso nella seconda parte della seduta che porta il titolo a chiudere a +5,1%.

In un panorama di settore europeo sostenuto (Stoxx +3%) acquisti anche su POP MILANO (+3%) e UNICREDIT (+3,5%).

* TELECOM ITALIA sale del 3,2% in lnea con il settore in Europa in vista dei risultati che saranno diffusi la prossima settimana.

Il comparto europeo è sostenuto dai risultati sopra le attese di Telefonica, France Telecom, BT e Alcatel-Lucent.

“E’ positivo il fatto che Pirelli abbia ceduto la sua partecipazione e prevediamo un trimestre positivo che potrebbe essere il punto di svolta per l‘andamento del titolo”, dice Equita Sim, aggiungendo di avere un giudizio “buy” sul titolo.

* Sul fronte editoriale ancora positiva MONDADORI (+3,48%) dopo il +4,5% di ieri sui risultati. I dati si sono rivelati deboli, ma il gruppo ha promesso “un incisivo piano di ristrutturazione”.

* Tra i pochi titoli negativo del paniere principale, PARMALAT perde l‘1,6% dopo i risultati del semestre. “Si tratta di sell on news, ci si aspettava numeri migliori del consensus, ma non è uscito niente di meglio rispetto alle previsioni”, commenta un operatore

* Tra i minori scattano le prese di profitto su MONTI ASCENSORI (-13,2%) dopo la corsa delle ultime gironate.

* Perde il 5,4% RISANAMENTO al lavoro con il piano di ristrutturazione delineato con le banche.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italianos

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below