27 luglio 2009 / 07:00 / 8 anni fa

Borse Asia-Pacifico, indici in rialzo su buone trimestrali

MILANO (Reuters) - Ancora una giornata positiva per le borse asiatiche, che proseguono il rally sulle attese di buoni risultati trimestrali. Gli investitori puntano su asset più rischiosi e con rendimenti più elevati.

Anche il greggio avanza sull‘ottimismo per la crescita globale, e scambia vicino ai 69 dollari al barile.

Oltre a molte e importanti società quotate come Exxon Mobil e Honda Motor e Mitsubishi UFJ, gli investitori si concentreranno sui dati relativi al Pil Usa per trarre indicazioni sui tempi della ripresa.

Alle 8,45 l‘indice MSCI che esclude il Giappone guadagna lo 1,65%, mentre il Nikkei ha terminato in rialzo dell‘1,45% dopo aver toccato nel corso della seduta il massimo da nove mesi.

A HONG KONG, l‘indice Hang Seng è in progresso dell‘1,3%, dopo aver toccato nel corso della seduta il massimo dal 9 settembre 2008 a 20.385,69 punti. A guidare i rialzi sopratutto il settore edilizio e immobiliare. Le conglomerate New World Development e Henderson Land hanno concluso la seduta in progresso rispettivamente del 4,6 e del 4,1%. Bene anche il settore energetico con China Senhua Energy che balza oltre il 5%.

Anche SHANGHAI è in rialzo dell‘1,16% toccando il massimo da 13 mesi nel corso della seduta. Tra i titoli migliori gli energetici e i finanziari con il broker CITIC Securities in rialzo e China Everbright che balza di oltre il 9% sulla notizia di una possibile Ipo. Bene anche China Airlines che avanza di quasi il 4% dopo l‘annuncio di risultati migliori delel attese nel primo semestre.

In lieve rialzo la borsa INDIANA, che avanza dello 0,1% dopo un breve passaggio in rosso, con i listini che prendono respiro dopo il rally delle due settimane appena passate, nonostante i buoni risultati trimestrali.

SEUL conclude la seduta in rialzo per la decima seduta consecutiva, la serie più lunga di rialzi dall‘aprile del 2006.

Volano i listini soprattutto grazie a buoni risultati trimestrali che continuano ad alimentare le speranze degli investitori. L‘indice principale conclude in rialzo dell‘1,43% al massimo dall‘agosto 2008.

A SYDNEY i listini si sono rafforzati e scambiano in rialzo dell1,22%, sostenuti dalle attese per i risultati trimestrali e aiutati dai minerari come Rio Tinto e dal settore bancario.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below