25 luglio 2009 / 13:02 / tra 8 anni

Generali, Intesa Vita valutata 710 milioni di euro-stampa

MILANO (Reuters) - La quota di Intesa Vita che Intesa Sanpaolo riacquisterà da Generali è stata valutata a 710 milioni di euro.

Lo scrive oggi il Messaggero, citando il risultato finale della perizia inviata da Tillinghast, società di consulenza angloamericana, a Intesa e al gruppo assicurativo.

“Il 50% dell‘embedded value... costa circa 710 milioni. Il prezzo sarebbe il punto mediano del range indicato nel primo rapporto del 2 luglio scorso compreso tra 700-720 milioni”, scrive il quotidiano.

Intesa Sanpaolo non ha commentato e un portavoce di Generali ha detto che la compagnia non commenta.

Il cda di Alleanza, controllata Generali, ha deliberato lo scorso marzo di sciogliere la joint- venture Intesa Vita con Intesa Sanpaolo esercitando nei confronti dell‘istituto l‘opzione put sul suo 50%.

Dieci giorni fa, l‘AD di Generali Giovanni Perissinotto rispondendo a una domanda di un‘azionista nel corso dell‘assemblea sulla fusione con Toro e Alleanza aveva dichiarato che la quota era stata valutata a oltre 700 milioni di euro. Generali ha detto che preferirebbe dei contanti dalla cessione della quota.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below