10 luglio 2009 / 14:59 / tra 8 anni

Borsa Usa debole dopo warning Chevron, bene Apple e Yahoo

NEW YORK (Reuters) - Gli indici di Wall Street proseguono in moderato ribasso, appesantiti dai timori sulla ripresa dell‘economia e sugli utili aziendali.

<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Shannon Stapleton (UNITED STATES BUSINESS)</p>

Il profit warning lanciato ieri da Chevron, che perde il 3% circa, pesa sulle attese riguardanti i risultati del secondo trimestre.

A rendere ancora più cupo il quadro è stata la flessione dell‘indice di fiducia dei consumatori Reuters/Università del Michigan, che a luglio è sceso ai minimi dal marzo scorso.

Regge il Nasdaq, grazie alla decisione di Goldman Sachs di incrementare ad “attractive” il giudizio sui settori software e hardware. Apple avanza di oltre punto percentuale. Goldman, però, ha ridotto il rating di Ibm a “neutral” da “buy”, causando una flessione dell‘1,5% del titolo di ‘big blue’.

Poco mossa Cisco, dopo che Thomas Weisel ha scritto in un rapporto che il gruppo potrebbe tagliare tra 1.500 e 2.000 posti di lavoro.

Sempre Thomas Weisel ha incrementato la valutazione di Yahoo a “market weight” da “underweight”, provocando un balzo di oltre il 3% del titolo.

Male i finanziari. JP Morgan Chase lascia sul terreno circa il 3% dopo aver chiesto al Tesoro di poter mettere all‘asta i warrant emessi quando ha ottenuto 1,25 miliardi di dollari nel quadro dell‘intervento di salvataggio.

Attorno alle 19 italiane, il Dow Jones perde lo 0,61%, lo S&P 500 lo 0,53% e il Nasdaq lo 0,07%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below