July 3, 2009 / 7:34 AM / 9 years ago

Borsa Milano chiude poco mossa senza volumi, rimbalza B.Popolare

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia la settimana con una seduta incolore, condizionata dalla chiusura per festività di Wall Street.

New York, un trader al lavoro sul floor della Borsa di Wall Street. REUTERS/Eric Thayer

Molto sottili i volumi e scarsi gli spunti di interesse. “Come spesso capita in queste giornate bastano pochi ordini a far muovere i titoli”, osserva un trader.

Il Ftse Mib chiude in rialzo di un frazionale 0,07%, il Ftse All Shares in calo dello 0,05% e l’indice delle mid cap perde lo 0,33%. I volumi non raggiungono il miliardo di euro di controvalore.

Il benchmark europeo Dj Stoxx 600 cede lo 0,2%.

* In testa al paniere principale BANCO POPOLARE rimbalza di oltre il 5% dopo la lettera pronunciata della vigilia. La banca ha ufficializzato l’estensione dell’Opa su ITALEASE (+0,3%) allo stesso prezzo di 1,5 euro. Ieri gli operatori non escludevano qualche scommessa su un rialzo del prezzo dell’offerta.

* Il settore bancario è tra i pochi positivi in Europa con un progresso di circa un punto percentuale. A Piazza Affari POPOLARE MILANO, MPS e INTESA SANPAOLO guadagnano tra l’1 e l’1,5%. Tra le minori BANCA ETRURIA lascia sul campo il 2%.

* Acquisti su ANSALDO STS, +2,7%, e PARMALAT, +1,8%.

* Sul fronte negativo - anche in Europa - i petroliferi come ENI e SAIPEM.

* FIAT con un calo del 2% circa e volumi sottili (meno della metà della media) sottoperforma il comparto europeo di riferimento, che cede lo 0,6%.

* Venduta PIRELLI (-3,6%), ieri fra i titoli che avevano tenuto meglio. In ribasso di oltre il 13% la controllata PIRELLI RE nel giorno in cui si chiude l’aumento di capitale.

* Tra media europei positivi sulla scia della promozione del settore a “overweight” da parte di Credit Suisse, MEDIASET cede l’1%. Il broker resta cauto sui gruppi particolarmente dipendenti dalla pubblicità e definisce Mediaset “vulnerabile”, mantenendo il giudizio “underperform”. Segni negativi anche per MONDADORI, ESPRESSO e RCS.

* Fra i titoli minori, brilla con +4% TREVISAN COMETAL che ha firmato un accordo quadro per la ricapitalizzazione con una cordata di imprenditori.

* PIAGGIO lascia sul terreno il 4,7% nel giorno della presentazione del nuovo piano triennale, con obiettivi 2010 significativamente ridotti rispetto ai dati forniti a maggio 2008 precedenti all’esplodere della crisi finanziaria.

* Forte lettera anche su TISCALI che arretra del 7,8%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below