26 giugno 2009 / 15:24 / tra 8 anni

Borsa Usa in calo su prese profitto, energetici,preoccupano dati

NEW YORK (Reuters) - I listini di Wall Street vacillano nel pomeriggio, colpiti dalle prese di profitto e dal calo degli energetici di pari passo al ribasso delle quotazioni del greggio.

Preoccupa anche l‘aumento del tasso di risparmio delle famiglie americane, aumentato al 6,9% a maggio dal 5,6% del mese precedente. Una propensione a mettere da parte piuttosto che spendere che, per gli investitori, potrebbe tradursi in una minaccia per la ripresa economica.

“Abbiamo bisogno che le persone spendano per continuare a far ronzare l‘economia”, commenta Joe Kinahan, strategist di un brokerage online di Chicago.

L‘indice sul sentiment dei consumatori, stilato dall‘Università del Michigan, ha mostrato comunque un rassicurante aumento a giugno, salendo ai massimi da febbraio 2008.

All‘interno del Dow Jones, Chevron e Exxon Mobil sono i titoli più colpiti dalla pioggia di vendite, con un calo rispettivamente dello 0,93% e dello 0,64%.

Intorno alle 17,00 il Dow Jones scivola dello 0,58%, lo Standard & Poor’s 500 dello 0,51% e il Nasdaq dello 0,19%.

A tormentare i listini è anche il riposizionamento dei portafogli all‘avvicinarsi della fine del trimestre: i manager vendono i titoli più bersagliati dalle perdite e comprano alcuni dei titoli migliori del periodo, nel tentativo di aumentare i profitti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below