16 giugno 2009 / 09:49 / tra 8 anni

Eni, Scaroni: valutiamo cessione asset nel Mare del Nord

ROMA (Reuters) - Eni valuta la cessione di alcuni asset nel Mare del Nord, anche se si tratta qualche migliaio di barili di petrolio.

<p>L'ad di Eni Paolo Scaroni all'International Energy Forum di Roma. REUTERS/Chris Helgren (ITALY)</p>

Lo ha detto l‘Ad del colosso petrolifero italiano, Paolo Scaroni, a margine di una presentazione.

Alla domanda se Eni stia valutando di realizzare alcune cessione di asset nel Mare del Nord, il manager si è così espresso: “Vediamo se ci sono possibilità di fare cessioni. Comunque è poca cosa: qualche migliaio di barili. Stiamo valutando. Ogni tanto facciamo pulizia nel nostro portafoglio”.

Secondo la versione online del giornale britannico Sunday Times Eni ha dato mandato a Rothschild di curare la vendita dei giacimenti, che producono 20.000 barili di petrolio al giorno e contengono riserve equivalenti a 120 milioni di barili.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below